• Home / CITTA / Reggio – Calabrò su Atam: “Una vittoria che viene dal…centrodestra”

    Reggio – Calabrò su Atam: “Una vittoria che viene dal…centrodestra”

    “La Giunta Falcomatà, scongiurato il fallimento dell’ATAM con una pronuncia da parte del Tribunale di Reggio Calabria, esulta teatralmente, rivendica e si appropria di meriti che non sono frutto del suo lavoro ma di un lavoro certosino da parte della Giunta regionale di centrodestra al governo nell’autunno del 2014”. È quanto dichiara in una nota Giuseppe Calabrò del Movimento dialogo civile.

    “La conferenza stampa – scrive Calabrò – tenuta a Reggio Calabria a Palazzo Campanella il 6 novembre 2014 dall’assessore regionale ai trasporti Fedele in cui aveva annunciato lo stanziamento di 208 milioni di euro per il potenziamento e il miglioramento dei trasporti in tutto il territorio calabrese,avrebbe potuto essere l’epilogo positivo di una vicenda annosa. Lo stesso amministratore unico dell’ATAM, Prof. Antonino Gatto, presente alla conferenza stampa, aveva detto che il provvedimento deliberativo della Giunta regionale avrebbe evitato il fallimento dell’azienda municipalizzata e il licenziamento dei lavoratori. Nuova linfa per la viabilità cittadina e la speranza di concretizzare importanti novità come, per citarne solo qualcuna. L’utilizzo del pullman scoperto .l’apertura di nuove stazioni in punti nevralgici della città, e così via”.

    Tutto questo secondo Calabrò “è lavoro del centro destra, rimasto fermo per lunghi mesi, che rischiava di essere vanificato per la lungaggine irresponsabile della giunta Falcomatà nel presentare al  Tribunale i documenti necessari”.

    “Ora – aggiunge – si esulta e ci si vanta di avere salvato l’azienda dimenticandosi delle proprie colpe. Fossero stati almeno riguardosi e riconoscenti  per il grandissimo impegno profuso dai predecessori che hanno costruito l’iter amministrativo andato a buon fine. Noi di Movimento Dialogo Civile siamo felici che il nostro lavoro concreto abbia dato frutti finalmente,ancora più felici per i lavoratori e le loro famiglie che hanno sopportato disagi e sofferenze e invitiamo l’attuale giunta comunale, però, con fermezza ad utilizzare nell’immediato i soldi ‘liberati’ per garantire il benessere dei propri cittadini. Bisogna finirla di sedersi sugli allori degli altri e lavorare seriamente per la città”.