• Home / CITTA / ‘Ndrangheta – Luce su agguato boss degli zingari: 3 indagati nel cosentino
    Tribunale appello procura dda catanzaro

    ‘Ndrangheta – Luce su agguato boss degli zingari: 3 indagati nel cosentino

    Il clan degli zingari di Cosenza decapitato dai Forastefano? Pare sia proprio questa la tesi del procuratore aggiunto antimafia Vincenzo Luberto e del pm Domenico Guarascio che con questa ipotesi sono certi d’aver fatto luce sull’agguato che ha decapitato gli Abbruzzese di Cosenza. Chiuse le indagini preliminari, infatti, sono stati notificati gli avvisi a Tonino Forastefano ed a quelli che sono considerati i suoi complici: Andrea Martucci, 35 anni, di Cassano (difeso dall’avvocato Vittoria Trapasso); e a Emanuele Bruno, 43, di Vibo Valentia (assistito dagli avvocati Giuseppe Di Renzo e Giancarlo Pittelli). Sarebbe stato Forastefano, secondo quanto si legge sul quotidiano “Gazzetta del Sud”, vecchio boss di Doria, poi pentito, padrino del locale di Cassano all’Jonio, a decidere ogni dettaglio, strategie, progetti, omicidi, tutto per riuscire nella propria ascesa in seno alla criminalità organizzata locale e questo, secondo quanto hanno ricostruito i due magistrati coincide con l’annientamento della cosca dei nomadi e con gli omicidi dei reggenti.