• Home / CITTA / Messina – Mostra “Oriente e Occidente nella cultura Isolana”

    Messina – Mostra “Oriente e Occidente nella cultura Isolana”

    Si è svolta presso l’ex Forte Matagriffone, Rocca Guelfonia (Cristo Re), nell’ambito della rassegna “VivilForte”, la mostra iconografica: Oriente e Occidente nella cultura Isolana. Viaggio tra i Personaggi e le Storie del Teatro popolare dell’Opera dei Pupi: “E c’un corpu nni ‘mmazzai CENTU!”, chiacchierata col Puparo Francesco Cortese intervistato da Mario Sarica, curatore del Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani. A seguire l’incontro con l’Opera dei Pupi: Combattimento tra Orlando e Ferraù per la bella Angelica”, curata dalla Compagnia Marionettistica dell’Ippogrifo. Serata di storia e di cultura ieri tra le mura dell’ex Fortezza di Rocca Guelfonia (oggi Cristo Re). Nell’antica Torre medievale, grazie all’accoglienza dei Padri Rogazionisti, alla coreografia curata dalla Compagnia Rinascimentale della Stella e alla guida dell’Associazione “La Messina che vogliamo” è stata inaugurata la Mostra “Oriente e Occidente nella cultura Isolana. I personaggi del Teatro dell’Opera dei Pupi”, allestita dall’Associazione Aurora presieduta da Fortunato Manti, in collaborazione con l’Associazione “La Corte d’Aragona”, curata da Claudio Francato (autore dei testi e dei dipinti), Rosario La Fauci e Sergio Indelicato. Dopo l’introduzione di Enzo Caruso, Mario Sarica e Nino Mancuso, il numeroso pubblico intervenuto ha potuto visitare gli ambienti della Torre e dell’ingresso della Via delle antiche Carceri. A seguire, nel cortile dell’Istituto di Cristo Re, Mario Sarica, curatore scientifico del Museo di Cultura e Musica dei Peloritani, ha intervistato il puparo Gigi Cortese, figlio di Ettore, alla guida della Compagnia Marionettistica dell’Ippogrifo che ha poi dato vita al coinvolgente “Combattimento tra Orlando e Ferraù per la bella Angelica”. Tra i personaggi in scena, il piccolo contadino Lillo, esilarante marionetta che, con i suoi sproloqui, si è ripetutamente meritato gli applausi della platea. La Mostra nella Torre, rimarrà a disposizione del pubblico nei giorni di arrivo delle navi da crociera, grazie alla collaborazione dell’Associazione “La Messina che Vogliamo”. Gli eventi culturali, che si svilupperanno attorno all’organizzazione del Corteo storico Terrestre – Navale e del Palio d’Agosto, saranno:  giovedì 6 agosto  ore 19 – Monastero della Badiazza, in collaborazione con l’Associazione “Il Centauro”  Conferenza “La Caccia al Pescespada nello Stretto di Messina” e “Per un punto passano infinite Rotte Atmosfere e Sonorità dal Mediterraneo – Amore e Poesia, Lotta e Lavoro nella cultura isolana”. Venerdì 7 agosto 2015 – Monte di Pietà ore 18.30 convegno interreligioso: “Fra Oriente e Occidente”. La manifestazione dell’Agosto Messinese si concluderà con il Palio e lo Sbarco di Don Giovanni d’Austria, che si svolgeranno nel pomeriggio di domenica 9 agosto 2015, con partenza dalla Riviera Nord area Grotte e arrivo nel porto turistico “Marina del Nettuno”. Il Corteo Storico partirà sempre domenica pomeriggio dalla Dogana, per incontrarsi lungo la passeggiata a mare con Don Giovanni d’Austria e proseguire poi per l’Arena in Fiera dove si svolgerà lo spettacolo serale.  Per ulteriori informazioni relative alle attività culturali svolte in questi anni  dall’Associazione Aurora  “Messina in Festa sul Mare – Don Giovanni d’Austria a Messina”, consultare il sito  www.sullerottedilepanto.it.