• Home / CITTA / Crotone, spiaggia senza balneazione: rischi batteriologici, turisti disorientati
    Crotone - Fogna a amare

    Crotone, spiaggia senza balneazione: rischi batteriologici, turisti disorientati

    Mancano solo pochi giorni a ferragosto e la situazione balneare che si presenta nel crotonese è davvero drammatica. La causa è lo scoppio del sistema fognario che, per una serie di motivazioni tecniche già note all’amministrazione comunale, sta causando un riversamento nelle acque marine lungo l’intero tratto della costa; già numerosi i casi di adolescenti portati in cura nell’ospedale locale. A ciò si aggiunge il rischio di contaminazione batteriologico. “L’amministrazione comunale – si legge in una nota di Giuseppe Salomone, segretario regionale del Centro per i Diritti del Cittadino Codici Calabria – non è in grado di far fronte alla situazione così come non si assume la responsabilità di riferire il pericolo. Anziché chiedere l’intervento della Soakro e dell’Arpacal si pensa a tutt’altro”.

    A conferma di questo le dichiarazioni del Responsabile degli Affari Istituzionali dell’associazione Codici: “Sono diversi anni che mi reco nel crotonese per motivi di famiglia. Ho visto il sistema politico,ambientale, amministrativo decadere giorno dopo giorno. Gli amministratori non sono all’altezza di rappresentare i cittadini, si contraddistinguono per supponenza. Questa è la sensazione che ho avuto”.

    Migliaia i turisti che hanno sostenuto spese per trascorrere le ferie a Crotone senza poter fare un bagno; basti pensare al fatto che per noleggiare un’auto i costi si aggirano intorno ai € 400,00. “Tutti i turisti che sono stati vittime di tale disagio possono rivolgersi alla Segreteria Regionale del Centro per i Diritti del Cittadino Codici Calabria per chiedere un risarcimento all’amministrazione comunale – commenta Giuseppe Salamone, Segretario Regionale di Codici Calabria”.