• Home / CITTA / Reggio – L’Orchestra Tzigana di Budapest, in concerto a Piazza Castello

    Reggio – L’Orchestra Tzigana di Budapest, in concerto a Piazza Castello

    L’Orchestra più popolare dell’Ungheria fa ritorno in Calabria dopo un intrigante tour internazionale dedicato,oltre alla musica classica colta, anche a un repertorio orchestrale tzigano, alla musica nazionale dell’epoca della riforma, a quella tradizionale “czardas” e ad arrangiamenti di canzoni popolari. L’appuntamento è stasera alle 21.30 a Reggio Calabria in piazza Castello.
    L’evento estivo rientra nella  nuova rassegna musicale e artistica “Alziamo il sipario” inaugurata dall’associazione palmese “Amici della Musica- Nicola Antonio Manfroce” associata ad A.M.A Calabria (Associazioni Manifestazioni Artistiche), in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del comune di Reggio Calabria.

    Il viaggio di “Alziamo il sipario” proseguirà dopo la pausa estiva. A ottobre, infatti, si prevedono grandi protagonisti della musica, della danza e del teatro. A calcare il palcoscenico dello storico teatro “Francesco Cilea”, a Reggio Calabria, saranno, per la stagione concertistica il trio Servillo- Girotto- Mangalavite, in scena il 28 settembre; per la prosa  Giorgio Albertazzi con lo spettacolo che lo ha incoronato “imperatore” del teatro italiano “Memorie di Adriano”. L’attore tra i più longevi della scena contemporanea andrà in scena il 2 ottobre; la recita sarà preceduta da una tre giorni di stage (dal 29 all’ 1 ottobre). Ancora prosa con  il gruppo comico musicale- teatrale “Oblivion” (data da definirsi); per il balletto si prevedono “Flamenco Lunares” (17 ottobre) e “Inferno” , “Purgatorio” e “Paradiso” dantesco di Emiliano Pellisari, l’ artigiano teatrale della commedia (21, 22, 23 ottobre); tra le numerose altre parentesi artistiche anche quella del balletto per eccellenza con “Il Lago dei Cigni” (27 ottobre) e il Balletto di Roma (31 ottobre). Infine, si ritorna alla musica con l’inconfondibile stile di Federico Mondelci e Paolo Biondi in concerto il 24 ottobre e il “multiforme sempre in bilico” Fabrizio De Rossi Re (14 novembre). Ancora una volta AMA Calabria si distingue per quella raffinatezza culturale che trova riscontro nel piacere del riconoscimento, a fondamento dei diversi spettacoli presentati. Ma una spalla forte, sarà, per la prossima stagione, quella di Patrizia Nardi, assessore alla Cultura del comune di Reggio Calabria. “A.M.A. Calabria” (Associazioni Manifestazioni Artistiche) è figlia di un grande amore, quello per la musica, portato avanti da un gruppo di amici dal 1978. Il fine unico è sempre stato quello di realizzare in terra di Calabria una significativa e qualificata azione di promozione musicale. Intensa l’attività dell’associazione che opera nelle province di Catanzaro e Reggio Calabria e nelle aree di Palmi, Vibo Valentia e Lamezia Terme.

    Note sull’associazione
    Negli anni l’associazione musicale “Amici della Musica- Nicola Antonio Manfroce” ha ospitato artisti di fama internazionale tra cui Jorg Demus, Uto Ughi, Bruno Canino, Antonio Ballista, Yuri Bashmet, Katia Ricciarelli, Salvatore Accardo, Lazar Berman, il Trio di Mosca, I Solisti di Mosca, di Zagabria, di Sofia, le orchestre Filarmoniche della Radio Televisione dell’URSS, l’Orchestra Verdi di Milano. Ha, inoltre, collaborato con la Rai per la realizzazione della prima produzione sinfonica in Calabria effettuata con l’orchestra della Provincia di Catanzaro diretta da Antonio Ballista nel 2008.