• Home / CITTA / Catanzaro / Fucili nell’alveo del fiume Sant’Elia. Uno era da guerra (FOTO)
    Soveria Mannelli armi rinvenute

    Fucili nell’alveo del fiume Sant’Elia. Uno era da guerra (FOTO)

    I Carabinieri della Compagnia di Soveria Mannelli hanno rinvenuto due fucili, di cui uno d’assalto, e numerose munizioni abbandonate nell’alveo del fiume S. Elia di Catanzaro, tra i comuni di Cicala e Sorbo San Basile, in discreto stato di conservazione.
    In particolare, nelle tarde ore della mattinata di ieri, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Carlopoli, in servizio di controllo del territorio, veniva allertata dalla centrale operativa di Soveria Mannelli che era stata contattata, a sua volta, da alcuni cittadini che avevano segnalato la presenza di materiale d’armamento nel letto di un fiume.
    area del rinvenimento fucili SoveriaI militari, coadiuvati dai militari dell’aliquota operativa incaricati del repertamento del materiale, riuscivano in effetti, dopo aver ispezionato in lungo e in largo l’alveo del fiume, a rinvenire un fucile Benelli cal. 12, un fucile d’assalto con relativo serbatoio vuoto e diciotto colpi d’arma da fuoco cal. 7.62 utilizzati per il funzionamento della predetta arma da guerra, quest’ultimi trovati sparpagliati in più punti isolati del greto del fiume.
    I due fucili e le munizioni, nonostante le condizioni ambientali non favorevoli di conservazione, trovandosi completamente in zona umida ed esposta agli agenti atmosferici, erano in discreto stato, suggerendo quindi l’ipotesi che le stesse siano state lasciate in quel posto di recente da qualcuno che aveva bisogno di disfarsene al più presto.
    I militari eseguiranno in ogni caso i dovuti accertamenti per poter stabilire se le armi siano state utilizzate per scopi illeciti prima dell’abbandono anomalo nell’alveo del fiume.