• Home / CITTA / Verdi Calabria: a Platì pronti ad una lista e ad un candidato a sindaco ‘green’
    Disposto accesso antimafia al Comune di Platì

    Verdi Calabria: a Platì pronti ad una lista e ad un candidato a sindaco ‘green’

    Dopo la decisione dei deputati del Pd di candidarsi a Platì anche i Verdi della Calabria hanno deciso di scendere in campo presentando una propria lista ed un candidato a sindaco ‘green’. La decisione è stata presa dopo che a Platì, per il turno delle elezioni del 31 maggio scorso, non è stata presentata nessuna lista. Questo ha provocato il prosieguo del commissariamento fino al prossimo turno. Il Consiglio comunale di Platì, lo ricordiamo, è stato sciolto un anno e mezzo fa per presunte ingerenze della criminalità organizzata. Il primo ad aver sollevato il problema è stato il deputato e segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno, che  ha deciso di candidarsi a sindaco del comune reggino (Qui la notizia).

    “Ciò che succede nel comune di Platì – scrivono i verdi – rappresenta un grave vulnus per la nostra democrazia e un arretramento preoccupante dello Stato inteso come coacervo di istituzioni e legalità. La rassegnazione con cui la politica abbandona i propri cittadini al proprio destino, privandoli di un diritto fondamentale come quello di scegliere i propri rappresentanti riteniamo non possa appartenere ad un Paese che si fregia di essere civile e democratico”.

    Le vicende di questo comune del reggino, che è stato governato dai propri rappresentanti solo per due anni sugli ultimi dieci “deve indurci – continua la nota stampa dei Verdi – ad una riflessione collettiva su quanto ancora ci sia da fare per affermare dovunque principi di trasparenza e legalità in una terra che sente di essere abbandonata da chiunque ed è pronta a chiudersi in un guscio di rassegnazione. Come Federazione dei Verdi calabresi sentiamo di non poter restare inermi davanti a tutto questo e che ci sia bisogno di atti politici concreti. I cittadini di Platì meritano rispetto, questo crediamo. Come partito siamo pronti a presentare un nostro candidato e una lista ambientalista nella tornata amministrativa che riguarda il comune di Platì”.

    In una terra in cui le ecomafie hanno proliferato a discapito dei cittadini e “nella disattenzione delle istituzioni – concludono – vogliamo lanciare un segnale di incoraggiamento a quella politica che ha voglia di cambiare le cose e non si rassegna a perdere terreno nei confronti dell’illegalità. Esprimiamo forte vicinanza ai cittadini di Platì e ci mettiamo a disposizione fin da subito per colmare questo gap democratico che di fatto rischia di minare la credibilità di politica e istituzioni in una Regione che invece ha bisogno di azioni concrete e fortemente legalitarie. Una Platì democratica e green è uno dei pilastri per avere una Calabria democratica e green. E noi siamo pronti a lavorare in questa direzione, come facciamo da anni”.