• Home / CITTA / Catanzaro / Lamezia – “Indagine sulla comunicazione al tempo di Facebook”. Antonio Cannone con “Gli Intrusi-Fascino mortale” ospite dell’iniziativa “Caro Amico ti leggo”

    Lamezia – “Indagine sulla comunicazione al tempo di Facebook”. Antonio Cannone con “Gli Intrusi-Fascino mortale” ospite dell’iniziativa “Caro Amico ti leggo”

    Nell’ambito della giornata “Caro Amico ti leggo” lo scrittore Antonio Cannone parlerà della sua ultima opera letteraria, “Gli Intrusi-Fascino mortale” affrontando un tema ormai sempre più attuale legato alla comunicazione al tempo di Facebook. La manifestazione si terrà domenica 24 maggio alle ore 18,30 presso l’Auditorium di Davoli Marina ed è collegata al “Maggio dei Libri”. Iniziativa organizzata dall’Associazione volontariato Vincenziano, dal Gruppo Incontro e dalla Biblioteca pubblica di Davoli.

    Il programma del convegno
    A salutare i relatori, il sindaco di Davoli Antonio Corasaniti, mentre Aldo Marcellino, presidente dell’Associazione volontariato Vincenziano introdurrà la manifestazione. Intervengono, Giuseppuina Letizia Voci, dirigente scolastico; Ulderico Nisticò, scrittore e storico; Maria Pia Faga, presidente Confacit Soverato; Sua Eccellenza, monsignor Vincenzo Berolone, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace. Modera, Maria Luisa Iezzo, giornalista.

    Le altre iniziative durante la giornata
    La giornata nel suo complesso inizierà nel mattino dalle 10,00 con un momento molto significativo dal titolo “Ti leggo una favola…continua tu”, rivolto ai bambini da 3 a 13 anni. Nel pomeriggio, invece dalle 16,45, lettura di testi letterari con sottofondo musicale e con la partecipazione di Antonio Pittelli (regista) con la sua compagnia “Sognatori”, alla chitarra Attilio Gualtieri. Quindi, spazio alla danza orientale diretta dalla maestra Serena Verzina e poi il convegno con l’angolo dello scrittore che prevede, oltre alla partecipazione di Antonio Cannone, anche la presenza di Padre Bernardino che parlerà di “Padre Vitaliano da Filadelfia” e Orlando Fusco con “Neanche il tempo dell’addio”. All’esterno dell’Auditorium, installazioni artistiche e stand letterari.