• Home / CITTA / Comunali 2015 – Saline Joniche (RC): presentata lista ‘L’officina delle idee’
    presentazione_saline1

    Comunali 2015 – Saline Joniche (RC): presentata lista ‘L’officina delle idee’

    La lista “L’offcina delle idee” – fortemente voluta dal gruppo di professionisti, imprenditori, esponenti del mondo del terzo settore e del volontariato che hanno dato vita al movimento Montebello 3.0 – si presentata ieri alla cittadinanza. A Saline Joniche – in un salone parrocchiale gremito di cittadini – il candidato sindaco Ing. Fabio Leandro Macheda e gli altri candidati della lista hanno illustrato le proposte amministrative avanzate dal movimento, frutto di un programma partecipato costruito dal basso e scaturito campagne di ascolto dei cittadini messe in atto nelle settimane scorse. Politiche per i giovani, coesione sociale, ammodernamento e sburocratizzazione della macchina amministrativa, gestione dinamica del patrimonio immobiliare, fiscalità solidale, ammodernamento e recupero della viabilità interna e di collegamento, lavori pubblici, scuola e cultura, sport e tempo libero, turismo sociale, agricoltura, legalità, trasparenza, ambiente e territorio sono stati gli argomenti dei quali si è discusso ampliamente e approfonditamente durante l’incontro. Con riferimento all’ultima tematica il candidato sindaco ha tenuto a ribadire la netta contrarietà del movimento all’ipotesi di costruire una centrale a carbone nel territorio comunale, evidenziando come lui stesso e molti altri candidati della lista siano tra i fondatori del Coordinamento Associazioni Area Grecanica – No Carbone che ormai da otto anni si batte senza sosta contro questa ipotesi e che recentemente ha annunciato di aver vinto il ricorso al TAR del Lazio avverso i provvedimenti autorizzativi dell’opera. Altrettanto nette le posizioni del movimento in riferimento alle politiche per la legalità e la trasparenza. A tal riguardo, durante l’incontro, oltre ad annunciare tutta una serie di provvedimenti come l’adozione della “carta di Pisa”, del regolamento comunale per l’assegnazione dei beni confiscati, di forme di premialità per gli imprenditori che denunciano qualsiasi forma di intimidazione, di modifiche statutarie per ribadire che il comune di Montebello ripudia ogni forma di illegalità, si è evidenziato come – uscendo da una gestione commissariale conseguente allo scioglimento della precedente amministrazione per condizionamento mafioso – gli aderenti al movimento abbiano ritenuto doveroso rendere pubblico il proprio casellario giudiziale che nei prossimi giorni sarà disponibile e liberamente scaricabile sulla pagina facebook del movimento. Alta è stata l’interazione da parte del pubblico e dei giornalisti presenti che, durante l’incontro, hanno posto numerose domande ai candidati del movimento. Momenti di stupore e curiosità si sono registrati quando gli aderenti al movimento hanno fatto visionare ai presenti una fotografia ritraente i candidati a sindaco Ugo Suraci e Loris Maria Nisi durante un confronto elettorale tenutosi a Fossato nel 1999, evidenziando come a distanza di 16 anni l’unica vera novità registrata nel panorama politico montebellese è la presenza del movimento nell’attuale competizione elettorale.
    L’iniziativa si è conclusa con un’altra importante innovazione al modo di fare politica apportata dagli aderenti al movimento: per una questione di chiarezza estrema nei confronti dell’elettorato è stato, infatti, reso pubblico che, in caso di successo elettorale, la carica di vicesindaco sarà assegnata alla candidata Liuzzo Giovanna.