• Home / CITTA / Borghi del Pollino: Civita meglio di un Cinque Stelle

    Borghi del Pollino: Civita meglio di un Cinque Stelle

    Affascina e piace l’accoglienza diffusa del Consorzio Turistico di Civita. Nella classifica di gradimento di Oat Travel al terzo posto con l’89% di soddisfazione da parte dei turisti d’oltreoceano.
    A Civita, tra le case Kodra ed i comignoli, abbracciati dalla natura poderosa delle Gole del Raganello e coccolati dall’ospitalità diffusa che nelle case contadine, sapientemente ristrutturate, si gode del calore della gente del Sud e di cibi di qualità appartenenti alla filiera dell’agroalimentare del Pollino, si sta meglio che in hotel di lusso. Lo dice la classifica di gradimento del tour operator americano Overseas Adventure Travel (Oat Travel) diffusa al termine della prima stagione di collaborazione con il Consorzio Turistico Borghi del Pollino con sede a Civita. L’esperienza di rete – che è già diventata modello da esportare in tutta la catena del Parco Nazionale più grande d’Italia – ha fatto registrare una media di gradimento dell’89% rispetto alle quasi mille presenze di americani che nella scorsa stagione hanno goduto dei servizi di accoglienza, ristorazione, escursionismo ed avventura proposti dalla rete di aziende territoriali. Dieci punti in più rispetto a grandi hotel a cinque stelle che fanno parte della rete di quasi 30 strutture del Sud Italia aderenti ad Oat Travel.
    «Un trend che ci gratifica e ci soddisfa e ci conferma che il nostro modello di turismo sostenibile, basato sulle peculiarità del territorio, sull’accoglienza che mette al centro il visitatore, e promuove i prodotti di eccellenza della nostra area di riferimento, è spendibile e può creare economia per tutto il comprensorio. Un dato che non ci accontenta – continua Gianluca Colaci, presidente del Consorzio Turistico Borghi del Pollino – ma che ci spinge a fare sempre meglio e sempre di più, correggendo i punti di debolezza e amplificando invece quelli che sono i nostri punti di forza».

    Borghi del Pollino su un totale di 28 viaggi complessivi è stata segnalata – dagli stessi turisti americani – ben 25 volte come “Overall Excellent” tanto da farle guadagnare la terza piazza nella classifica delle strutture più gradite per il turismo esperienziale proposto dal tour operator americano ai turisti d’oltreoceano. Una stagione di successi che fa esprimere sul territorio numeri di fatturato importanti per una realtà che ha fatto del turismo naturalistico montano il suo brand identificativo.

    La rete di Borghi del Pollino sta già affrontando una nuova stagione di accoglienza di turisti internazionali con l’anno 2015 che conferma il raddoppio dei pacchetti già prenotati e venduti dal turista americano che ama godere della natura incontaminata, della cucina territoriale, dell’esperienza sul territorio sia di carattere culturale che naturalistico. Tutti indicatori positivi che fanno di Civita il borgo dell’accoglienza diffusa più amato dagli americani. “I like Civita” è il passaparola migliore che i gruppi di viaggiatori portano con loro al ritorno a casa.