• Home / CITTA / Ambrogio: ‘Occhiuto la smetta di mortificare Cosenza e cosentini’

    Ambrogio: ‘Occhiuto la smetta di mortificare Cosenza e cosentini’

    “Occhiuto la smetta di mortificare Cosenza ed i cosentini!!!”. Lo scrive in una nota il vice capogruppo del Pd in Consiglio comunale a Cosenza, Marco Ambrogio, in relazione alle dimissioni dell’assessore Maierà.
    “Questo – ha continuato – è quello che ci sentiamo di dire all’indomani delle dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dall’assessore Maierà che è stato costretto a dimettersi senza sapere neanche il perché.
    Questa è per noi infatti l’ennesima riprova che a questa amministrazione nulla importa dei problemi che quotidianamente affliggono la città, anzi siamo convinti che nelle stanze dei bottoni di Palazzo dei Bruzi, pensano solo a limare qualche defezione che metterebbe a serio rischio la tenuta delle “poltrone” che contano e che pesano.
    Abbiamo chiesto a gran voce, nei giorni scorsi al sindaco Occhiuto di ottemperare alla Legge Del Rio in materia di pari opportunità (inserendo altre tre donne), ma non immaginavamo che per far ciò si arrivasse a mortificare ed umiliare le persone che lo hanno affiancato, e l’intera città che ancora una volta é costretta ad assistere alle solite “tarantelle” che fanno ancora di più allontanare dalla politica, specie da questa politica, fatta da inciuci e trasversalismi.
    Occhiuto deve nominare tre donne valide, senza badare a quale famiglie appartengono o quale tessere di partito portano in tasca.
    La città ha bisogno di qualità e la qualità in politica é data dall’esperienza maturata, dalle competenze e conoscenze che si hanno.
    Sinceramente non ci sembra che il sindaco stia percorrendo questa strada anzi sta dimostrando di essere ancorato ai metodi della peggiore politica di sempre”.