• Home / CITTA / Sicilia – Il presidente Giovanni Ardizzone ricorda il cooperante Lo Porto
    Ars Assemblea regionale siciliana

    Sicilia – Il presidente Giovanni Ardizzone ricorda il cooperante Lo Porto

    Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, il messinese Giovanni Ardizzone, in apertura di seduta, oggi pomeriggio, ha ricordato il cooperante palermitano Giovanni Lo Porto, rimasto ucciso in Pakistan nel gennaio scorso. “Giovedì scorso – ha detto Ardizzone – si è appresa la notizia della morte del cooperante palermitano Giovanni Lo Porto, rapito in Pakistan più di tre anni fa e rimasto vittima del fuoco amico americano, durante un raid a gennaio scorso. A nome dell’Assemblea regionale siciliana, voglio partecipare al lutto della famiglia ed esprimere la vicinanza al mondo della cooperazione internazionale sempre più esposto a notevoli rischi, anche a seguito dell’aggravarsi di crisi in diverse aree del mondo”.

    “Lo Porto – ha aggiunto – era arrivato in Pakistan da appena tre giorni, quando fu rapito nel gennaio del 2012. Era lì per fare il suo lavoro: ridare alloggi alle popolazioni colpite dall’alluvione del 2010. Era lì come portatore di pace e non di guerra. Era lì per cercare di dare speranza e un futuro migliore a uomini, donne e bambini duramente provati. Lo Porto è l’immagine della Sicilia vera, la stessa che accoglie gli immigrati, sempre pronta ad aiutare gli ultimi e che non rimane indifferente davanti a ogni sofferenza umana. Ecco perché, cari colleghi, prima di proseguire i nostri lavori, interpretando i sentimenti di tutta l’Assemblea, vi invito a osservare un minuto di silenzio in segno di cordoglio e solidarietà per la morte del cooperante siciliano Giovanni Lo Porto”.