• Home / CITTA / Crollo A3, nasce petizione rivolta a ministro Derlio: ‘Le merci sui treni’
    Crollo Viadotto Italia

    Crollo A3, nasce petizione rivolta a ministro Derlio: ‘Le merci sui treni’

    Nasce la petizione per chiedere al neo ministro ai Trasporti, Graziano Delrio, di spostare il trasporto delle merci da gomma a rotaia, per agevolare il traffico sulle impervie strade montuose del cosentino dove vengono indirizzate le auto dopo il crollo del viadotto Italia della A3, ed il successivo sequestro della magistratura. Quel tratto di strada, inoltre, è finito nelle pagine dell’ordinanza “Sistema” che ha portato in carcere manager importanti tra cui Ercole Incalza. A creare la petizione, online, Raffaella Tania Fortunato, di Mormanno.

    La viabilità di tutta la Calabria ha risentito della chiusura del tratto della A3 tra Mormanno e Laino Borgo dopo l’incidente mortale sul lavoro che ha coinvolto il giovane operaio Adrian Miholca.

    “La constatazione – scrive Tania Fortunato – dell’estrema sottoutilizzazione della ferrovia tirrenica nel tratto che va da Salerno a Reggio Calabria per quanto riguarda, in particolare, il traffico merci, fa ritenere oltremodo necessario ed altrettanto urgente lo spostamento su rotaia del traffico merci che attualmente transita su ruote, sollevando gli autotrasportatori dal sobbarcarsi estenuanti deviazioni e complicati passaggi su strade totalmente inadeguate a sostenere il traffico pesante e rendendo il transito più agevole alle autovetture”.

    La soluzione proposta “alleggerirebbe – continua la Fortunato – anche il lavoro delle procure che stanno indagando sul crollo e favorirebbe il ripristino della viabilità con maggior serenità nella scelta delle soluzioni da attuare. Non ultimo è il vantaggio in termini ambientali che se ne otterrebbe, dato che il tratto interessato dal crollo ricade nel territorio del Parco nazionale del Pollino”.