• Home / CITTA / ‘Tempietto’ abbandonato, schiaffo a tutta Reggio. I Cittadini: ‘Di chi è la colpa?’ (FOTO)
    Tempietto abbandonato Reggio

    ‘Tempietto’ abbandonato, schiaffo a tutta Reggio. I Cittadini: ‘Di chi è la colpa?’ (FOTO)

    di Grazia Candido – Doveva essere uno dei luoghi più belli della città e invece, il Tempietto, zona nel centro storico, è diventato una discarica dove depositare arbusti ed erbacce. Di sicuro, non è una bella fotografia quella che si presenta ai visitatori che decidono di fermarsi per qualche ora a vedere lo Stretto o per gli sportivi assidui habitué della pista ciclabile. E, allo stesso tempo, è un pesante schiaffo per una città che aveva puntato tutto sulla sua immagine e che, a differenza di altri centri urbani, ha a disposizione una grande ricchezza: incantevoli scenari naturali. Proprio davanti alla pista, infatti, in Via Marina bassa, qualcuno ha pensato “bene” di gettare dopo aver meticolosamente svolto la potatura sul lungomare e in qualche piazza cittadina, tronchi, rami appuntiti, sterpaglie e secche foglie delle palme infestate dal punteruolo rosso in quello spazio adibito a parcheggio. Ma un attento osservatore non può ignorare il ciglio della strada caratterizzato da erbacce alte e spazzatura che, di sicuro, dovevano essere raccolte dall’azienda addetta alla pulizia della città. Proseguendo su quello che è stato definito “il più bel chilometro di Italia” la situazione non migliora: arrivati al sottopasso da dove ci si immette su Via Largo Calopinace, all’altezza di Poste Ferrovia, gli automobilisti rimangono impantanati in quel laghetto artificiale che, a causa della non manutenzione della griglia di raccolta delle acque piovane, si crea ogni qual volta c’è un temporale. E uno degli sfortunati cittadini rimasto bloccato in quel pantano, una volta superato il “pericolo”, tramite la nostra testata chiede “come sia possibile che uno dei posti più belli della città sia abbandonato a se stesso e di chi siano le competenze e le responsabilità”. Questi quesiti li giriamo agli uffici comunali competenti. Qualcuno, forse, dimentica che il Tempietto è un’area cittadina particolarmente importante per la sua centralità, la suggestiva prospettiva paesaggistica e le diverse potenzialità urbanistiche che possiede. Quando fu inaugurato, sembrava quasi si fosse ridotta la distanza con Messina: da quell’incantevole luogo con lo specchio d’acqua che rifletteva la sua naturale bellezza sembrava si potessero toccare le due città. Oggi, passeggiando tra quello che è rimasto di uno spazio urbano, possiamo prendere solo atto di un sito che chiede aiuto ad un’amministrazione e ai suoi cittadini che dovrebbero rispettarlo e preservarlo di più. Eppure, l’area del Tempietto, nonostante mostri i segni dell’incuria umana, resta sempre una delle zone più affascinanti di Reggio e a testimoniarlo sono i tanti cittadini che non perdono l’abitudine di passare qualche ora in quell’angolo di “mondo” naturale purtroppo poco amato ma costantemente offeso.

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio

    Tempietto abbandonato Reggio