• Home / CITTA / Sogas – Porcino ritira le dimissioni. Si va avanti con la disponibilità degli Enti

    Sogas – Porcino ritira le dimissioni. Si va avanti con la disponibilità degli Enti

    di Stefano Perri – Dimissioni ritirate. Ancor prima di arrivare all’assemblea dei soci. Nei fatti nulla è cambiato. La Sogas continuerà ad essere guidata dal Presidente Carlo Alberto Porcino. L’atto di dimissioni, presentato ufficialmente lo scorso 26 febbraio, non è mai stato integrato nell’ordine del giorno dell’assemblea dei soci prevista per oggi. La crisi della società di gestione dell’aeroporto dello Stretto rientra quindi senza essere mai ufficialmente iniziata.

    Nessun voto dunque, né sulla ratifica, né sulla revoca delle dimissioni di Porcino. L’assemblea si è limitata ad una discussione, accesa ma ancora una volta interlocutoria, in vista della scadenza del prossimo 28 marzo, appuntamento fondamentale per la concessione dello scalo da parte di Enac.

    Adesso a tenere banco è la situazione finanziaria di Sogas. E naturalmente il rapporto tra il management della società e le forze sindacali, che di fatto ha rappresentato il motivo principale dello scontro delle ultime due settimane. Esistono delle criticità che vanno superate. Ma dagli enti che costituiscono l’organigramma della società c’è la volontà dichiarata di proseguire il percorso. Da tutti tranne che dalla Provincia di Messina, assente anche oggi come in quasi tutte le ultime assemblee dei soci. Da qui a breve, visto anche il rapporto sempre più stretto che si sta creando tra il Comune di Messina e quello di Reggio, le quote della Provincia potrebbero essere acquisite dal Municipio peloritano.

    Ma al di là degli orizzonti futuri quello che importa adesso è la ricapitalizzazione di Sogas. La Provincia aveva già fatto la sua parte. Dalla Regione i fondi riconosciuti ed approvati sono in dirittura d’arrivo. Dal Comune di Reggio la disponibilità di massima ad assicurare a Sogas le quote mancanti, ma l’esigenza sottolineata dal consigliere Riccardo Mauro, è quella di verificare il piano industriale prodotto da Sogas per il riconoscimento della concessione da parte di Enac.

    Ciò che convince meno, è però il rapporto tra il management della Società e le forze sindacali. Bisogna uscire dal clima di scontro che si è creato a colpi di dichiarazioni a mezzo stampa. Una vicenda che con l’esposto presentato dall’ex consigliere regionale Aurelio Chizzoniti, è finita anche sulla scrivania del Procuratore Cafiero De Raho.

    LEGGI ANCHE:

    Reggio – L’esposto di Chizzoniti: ‘Alla Sogas associazione a delinquere’ (VIDEO)

    Falcomatà incontra i sindacalisti: “Non ci tireremo indietro, faremo la nostra parte”

    De Gaetano: ‘La Sogas va salvata. Poi lavoreremo a società unica per aeroporti calabresi’