• Home / CITTA / Catanzaro / Bilardi, dopo l’inchiesta il M5S attacca: ‘Deve lasciare la commissione antimafia’
    bilardi giovanni

    Bilardi, dopo l’inchiesta il M5S attacca: ‘Deve lasciare la commissione antimafia’

    “Il senatore Giovanni Bilardi (Ncd), membro della commissione Antimafia, è nuovamente indagato dalla procura di Catanzaro per abuso d`ufficio, insieme tra gli altri al suo collega di partito, l`ex governatore Giuseppe Scopelliti. Invitiamo la presidente della commissione Rosy Bindi a prendere posizione in merito e ad agire di conseguenza affinché venga immediatamente sostituito. Non è accettabile che in una commissione d`inchiesta qual è quella Antimafia siedano personaggi indagati per reati così gravi”. E’ quanto si legge in una nota dell’ufficio comunicazione del Movimento 5 Stelle, diffusa a nome dei componenti M5S della commissione parlamentare antimafia.
    “Nell`ottobre del 2013 – prosegue il comunicato – scrivemmo al presidente Grasso sottolineando come la presenza in commissione del senatore Giovanni Bilardi, allora indagato dalla Procura di Reggio Calabria per peculato, falso e truffa, e del senatore Claudio Fazzone, sotto giudizio per abuso d`ufficio, fosse assolutamente inopportuna. Ma nulla si è mosso, come succede sempre. Le notizie di stampa che vedono ancora una volta indagato Bilardi gridano vergogna. Per questo chiediamo, ancora una volta, che venga rimosso quanto prima”.