• Home / CITTA / Catanzaro / Rosy Bindi su Lanzetta: ‘Abbiamo visto la Girasole, facciamo chiarezza’ (VIDEO)
    Rosy Bindi e Maria Carmela Lanzetta

    Rosy Bindi su Lanzetta: ‘Abbiamo visto la Girasole, facciamo chiarezza’ (VIDEO)

    L’ex ministro Maria Carmela Lanzetta, sarà ascoltata a Roma giovedì prossimo dalla Commissione parlamentare antimafia. La notizia in sé non è una novià. Quello che, però, oggi il presidente della Commissione Rosy Bindi ha chiarito con toni anche poco affabili nei confronti dello stesso ex ministro, è da chi è partita la richiesta.

    “Mesi fa – ha detto la Bindi – avevamo chiesto noi di parlare con Maria Carmela Lanzetta per alcune dichiarazioni che aveva rilasciato in un’intervista, nella quale di esse di non aver ‘mai parlato di ‘ndrangheta’. Compito della Commissione non è solo quello di indagare sulla ‘ndgranheta e la mafia, ma anche quello di tenere sotto controllo la cosiddetta ‘antimafia'”.

    Rosy bindi, poi, fa un passaggio non molto chiaro parlando dei sindaci antimafia: “Lo abbiamo visto no, con la Girasole cosa succede? Quindi dobbiamo stare attenti su ciò che viene detto e cosa viene smentito”. Certamente il presidente della Commissione non voleva mettere a confronto Carolina Girasole, ex sindaco di Isola Capo Rissuto, in provincia di Crotone, attualmente indagata proprio per presunti rapporti avuti con la criminalità organizzata, con l’ex ministro della Repubblica, Maria Carmela Lanzetta, sempre più sola nel suo partito. E magari non deve essere nemmeno la stessa Lanzetta a dover stabilire se gli attentati che ha subito sono di matrice mafiosa oppure no, fatto sta che oggi, la Bindi sollecitata al riguardo non è apparsa entusiasta ed ha sottolineato che “la Lanzetta sarà ascoltata solo perché dopo le sue dimissioni ne ha fatto richiesta”. “Non si può chiedere al presidente della Commissione di essere ascoltati, lei lo ha fatto, io l’ho rimesso all’ufficio di presidenza che ha ritenuto opportuno ascoltarla. Per conto mio le domanderò conto dell’intervista, vedremo poi quello che avrà da dire lei”.