• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Uccise figlio del boss, ridotta la pena in Appello
    Catanzaro, imprenditore Gatto assolto in processo su Multipiano

    Catanzaro – Uccise figlio del boss, ridotta la pena in Appello

    In primo grado era stato condannato a 24 anni di reclusione, oggi, però la corte d’Appelo di Catanzaro ha ridotto, nei confronti di Aldo De Marco, la condanna a 18 anni e 6 mesi escludendo l’aggravante della premeditazione. De Marco uccise il 27 gennaio del 2011 Domenico Presta, figlio di Francesco il boss dell’omonima cosca. L’accusa sostenne che i due colpi di pistola con cui Presta fu ucciso furono esplosi non solo intenzionalmente, ma che De Marco si recò nel negozio dove si trovava la vittima proprio con l’intento e la premeditazione di ucciderlo. Quest’ultima parte crolla in Apello. Il nuovo processo di Appello si è svolto dopo l’annullamento con rinvio da parte della Cassazione che aveva accolto il ricorso dell’imputato.

    Dopo la morte di Domenico Presta le ripercussioni della cosca di ‘ndrangheta colpirono la famiglia De Marco e che portarono alla strage di San Lorenzo del Vallo, compiuta pochi giorni dopo l’omicidio, il 16 febbraio. A cadere sotto i colpi dei killer di ‘ndrangheta la moglie e la figlia del fratello di De Marco.