• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – L’eternit ‘trasparente’ e la discarica ‘fantasma’ di via Calabria (VIDEO)
    Eternit Catanzaro

    Catanzaro – L’eternit ‘trasparente’ e la discarica ‘fantasma’ di via Calabria (VIDEO)

    di Clara Varano – Per il sindaco Sergio Abramo quella discarica non esiste. Lui ha attivato gli agenti della polizia locale perché verificassero la presenza di rifiuti abbandonati in via Calabria, nella zona Sud di Catanzaro, e il controllo non ha portato a nulla. Ne consegue un comunicato stampa (Leggi qui) in cui accusa di procurato allarme il comitato del quartiere Corvo che ha denunciato la presenza della discarica. Il sindaco parla di materiale di risulta in via Basilicata, dove effettivamente è presente lungo tutto il tratto un cumulo di rifiuti, anche speciali, come l’eternit, che non può essere certamente smaltito con le normali tecniche di smaltimento. Il comitato “Corvo libera tutti” però, che nei giorni scorsi si è dato da fare, anche attraverso la pagina Facebook, per denunciare il degrado non solo di via Calabria, ma di tutto il quartiere e la zona Sud in generale, non ci sta e poche ore dopo il comunicato del sindaco, in piena notte, realizza un video che ritrae proprio i rifiuti presenti in via Calabria.

    La questione, al centro della polemica, non è tanto il dove siano posti i rifiuti, se in via Calabria, Basilicata, Bezzecca o sulla collinetta privata e non demanio pubblico, a parte che sono un po’ ovunque, quello che dovrebbe interessare ogni amministratore a cui è richiesta la “diligenza del buon padre di famiglia” nel gestire la Cosa Pubblica, è il disagio, la denuncia dei cittadini che hanno conferito un mandato. La questione “Zona Sud” è molto dibattuta. I cittadini dei quartieri periferici che stanno tra il Colle, centro della città, e Lido, si sentono in un limbo dove, abbandono, criminalità, vandalismo la fanno da padrone. “Piuttosto che smentire o cercare di sminuire, il sindaco – sottolineano alcuni abitanti della zona – avrebbe dovuto recarsi personalmente sul posto, chiedere scusa, anche se la discarica non fosse in via Calabria, e provvedere immediatamente alla riqualificazione dell’intera zona”.

    Invia Basilicata, a pochi metri dall’eternit, sorge infatti, una scuola elementare, frequentata quotidianamente da bambini e genitori. “La preoccupazione di un adulto, genitore o non – continuano – non può essere considerata ‘procurato allarme’, ma solo preoccupazione, altrimenti come dobbiamo chiamare l’atteggiamento del sindaco, ‘omesso controllo’?, naturalmente no”.

    LEGGI ANCHE:

    In via Basilicata la situazione ‘discarica’ è immutata dal 2012 (FOTO)

    Nuovo sopralluogo per testimoniare presenza discarica (VIDEO)