• Home / CITTA / Alla multinazionale belga Aviapartner il servizio di handling per l’Aeroporto dello Stretto

    Alla multinazionale belga Aviapartner il servizio di handling per l’Aeroporto dello Stretto

    di Stefano Perri – E’ la Società Aviapartner la vincitrice del bando per i servizi di handling all’Aeroporto dello Stretto. La multinazionale belga, che fornisce già servizi in ben 32 aeroporti europei, dai Paesi Bassi alla Svizzera, dalla Germania alla Francia, fino agli scali italiani di Roma, Catania, Milano Linate e Malpensa, Torino, Venezia e Bologna, si è aggiudicata, in via temporanea, il bando per i servizi a terra indetto da Sogas e gestito dalla Stazione Unica Appaltante Provinciale.

    Il servizio comprende l’assistenza amministrativa a terra e supervisione, l’assistenza passeggeri, l’assistenza bagagli, l’assistenza operazioni in pista, l’assistenza pulizia e servizi di scalo, l’assistenza trasporto a terra, l’assistenza ristorazione e catering. In generale tutti i servizi a terra da gestire all’interno dello scalo reggino, fino ad oggi completamente in capo, esclusa la parte gestita direttamente da Alitalia, a Sogas Service, costola di Sogas Spa.

    La nuova società avrà l’obbligo di assorbire il personale fino ad oggi impiegato da Sogas Service nei servizi di handling, salvo le ipotesi di reimpiego, sempre all’interno di Sogas o Sogas Service, attraverso la riqualificazione professionale da utilizzare nel settore della manutenzione ordinaria e straordinaria, nella gestione dei varchi carrai e varchi sicurezza o nel punto primo soccorso. Tutti servizi non sono contenuti nel bando di handling.

    L’aggiudicazione del bando per l’handling ad Aviapartner, per il momento, è solo temporanea. Prima che essa si tramuti in definitiva la Suap dovrà esprimersi sui ricorsi presentati dall’altra ditta che ha partecipato al bando, la Xpress Srl. Ma intanto l’aggiudicazione temporanea consente ad Aviapartner di ipotecare il servizio, con la prospettiva, neanche tanto remota, che Alitalia, con il nuovo piano industriale 2015, molli la gestione in proprio dell’handling all’aeroporto dello Stretto, attualmente unico scalo, insieme ad una parte di Fiumicino, in cui la compagnia aerea gestisce direttamente i servizi a terra.