• Home / CITTA / Vibo – Premio Internazionale Lìmen Arte, il 31 gennaio cerimonia di premiazione

    Vibo – Premio Internazionale Lìmen Arte, il 31 gennaio cerimonia di premiazione

    Si avvia a conclusione la sesta edizione del Premio Internazionale Lìmen Arte della Camera di Commercio di Vibo Valentia che, anche quest’anno, ha proposto a Palazzo Gagliardi una interessante mostra d’arte contemporanea con opere di valenti artisti, alcuni già affermati e altri giovani promesse, che hanno avuto così la possibilità di presentarsi e farsi apprezzare da pubblico e critica di settore.
    Tra tutti gli artisti partecipanti, dopo attenta valutazione, l’apposita Commissione Premi ha decretato i vincitori, le cui opere saranno in mostra permanente presso la sede dell’Ente, entrando a far parte della Galleria d’Arte Contemporanea della Camera di Commercio. Gli artisti vincitori verranno ufficializzati nel corso della Cerimonia di premiazione fissata per sabato 31 gennaio p.v. ore 17:00 a Palazzo Gagliardi. All’evento, aperto al pubblico, presenzieranno il presidente della Camera di Commercio Michele Lico, il Sindaco della Città Nicola D’Agostino, i curatori Giorgio Bonomi, Lara Caccia, Enzo Le Pera.
    E’ attesa la partecipazione di autorità pubbliche e di personalità del mondo dell’imprenditoria, della Cultura, dell’Associazionismo.
    Hanno confermato la loro presenza numerosi artisti, tra cui molti degli allievi delle Accademie di Belle Arti italiane presenti alla mostra, tutti lieti di ritirare direttamente un premio che conquista sempre più considerazione e prestigio nei circuiti artistici nazionali ed internazionali.
    La cerimonia di premiazione costituirà un ulteriore occasione di incontro e di visita alla mostra, articolata in questa edizione, nelle sezioni Pittura Analitica, Madi, Maestri di Calabria, Giovani Artisti italiani, stranieri e Accademie di Belle Arti.
    La mostra, inaugurata lo scorso 20 dicembre alla presenza prestigiosa e autorevole del  prof. Philippe Daverio e del prefetto di Vibo Valentia Giovanni Bruno, rimarrà aperta fino al giorno successivo, domenica 1 febbraio.