• Home / CITTA / Locri (RC) – Comune, adottati nuovi importanti provvedimenti in materia di personale

    Locri (RC) – Comune, adottati nuovi importanti provvedimenti in materia di personale

    La Giunta Municipale nell’ultima seduta ha adottato importanti provvedimenti in materia di personale.
    Innanzitutto è stata varata la MACRORGANIZZAZIONE a seguito dei recenti provvedimenti che hanno riguardato il collocamento a riposo dei dipendenti. Le misure legislative introdotte hanno richiesto  interventi di organizzazione e atti gestionali mirati ad impostare la azione amministrativa e gli adempimenti burocratici attraverso soluzioni efficaci che intervengono sulla struttura organizzativa dell’Ente. Tra le più rilevanti condizioni organizzative per garantire il processo di cambiamento ed adeguamento al nuovo quadro normativo sono da elencare:
    a)     il miglioramento del quadro macro strutturale dell’Ente attraverso un processo di ridisegno delle unità organizzative ispirato ai principi della semplificazione, riduzione della frammentazione operativa e coordinamento, in modo da favorire l’integrazione tra i servizi e da non costituire un ostacolo al perseguimento degli obiettivi di efficacia e di efficienza;
    b)     la chiara definizione delle competenze facenti capo ai diversi livelli operativi, tale da consentire la definizione della “mission” e dei confini di intervento;
    c)    il ridisegno del sistema di relazioni all’interno dell’Ente, al fine di garantire una migliore responsabilizzazione rispetto ai risultati da produrre ed il superamento di complessi processi decisionali e la riduzione dei centri decisionali;
    d)     il ripensamento delle modalità di programmazione, indirizzo e controllo, e la previsione di confronto e condivisione delle risorse oltre alla definizione di tempi certi per la realizzazione degli obiettivi fissati.

    Tra le condizioni economiche e finanziarie sono invece da inserire le disposizioni delle manovre di finanza pubblica in ordine alla capacità di spesa e le conseguenze dell’attuale situazione di crisi che interessa l’intero paese con conseguente riduzione della attività gestionale ed amministrativa e revisione delle priorità in relazione ai bisogni della comunità amministrata.
    E’ stato, poi, adottato il PIANO triennale delle azioni positive tendenti ad assicurare la rimozione di ostacoli che di fatto impediscano la piena realizzazione di pari opportunità tra uomini e donne nel lavoro, nonché che miri al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
    1.    condizioni di parità e di pari opportunità per tutto il personale dell’Ente;
    2.    uguaglianza sostanziale fra uomini e donne per quanto riguarda le opportunità di lavoro e di sviluppo professionale;
    3.    valorizzazione delle caratteristiche di genere.

    Infine si è proceduto all’aggiornamento del Piano Triennale Anticorruzione.

    Sui punti ha relazionato l’assessore con delega al Personale Raffaele Sainato, che ha sottolineato come l’Ente si avvia ad una “normalizzazione” dopo i provvedimenti adottati lo scorso anno che hanno portato ad una drastica riduzione del personale. Dopo una prima fase di assestamento, assolutamente inevitabile d’altronde come avviene in ogni cambiamento, dovrà ora portare a regime ad una piena ripresa di funzionalità.