• Home / CITTA / Il Sindaco Falcomatà nominato funzionario delegato per le opere del Decreto Reggio

    Il Sindaco Falcomatà nominato funzionario delegato per le opere del Decreto Reggio

    Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ha nominato il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà funzionario delegato per la realizzazione delle opere del Decreto Reggio. Tecnicamente si tratta degli articoli 2 e 3 della legge 246/8, che riguardano interventi per il risanamento e lo sviluppo della città di Reggio Calabria.

    Una consuetudine, quella di nominare il primo cittadino in qualità di funzionario delegato per il Decreto Reggio, che si ripete ad ogni mandato elettorale. Lo scorso 17 dicembre il neo Sindaco Falcomatà si era recato a Roma per un incontro al Ministero dei Lavori Pubblici durante il quale aveva proprio sollecitato la sua nomina per il Decreto Reggio. Contestualmente il Sindaco aveva avviato una serie di incontri sul territorio per fare il punto sulla situazione. I primi due avevano  riguardato le aste sul Calopinace e il Parco lineare sud.

    Proprio sul Decreto Reggio nelle ultime settimane la città ha vissuto una feroce polemica tra maggioranza e opposizione, dopo la decisione del Governo di tagliare di 9 milioni il fondo speciale destinato alla città dello Stretto. “Dobbiamo fare partire da Reggio una battaglia a difesa della città a tutti i livelli istituzionali, sia locali che nazionali – aveva dichiarato il Sindaco poche ore dopo la spiacevole scoperta – perché davvero il decreto Reggio è quel serbatoio economico che ci consente di riqualificare una città e di far partire tutte quelle infrastrutture che servono anche in ottica di città metropolitana”.

    LEGGI ANCHE: 

    Reggio – Falcomatà: “Difenderemo il decreto Reggio con le unghie e con i denti”

     Decreto Reggio. Falcomatà conferma criticità e promette battaglia sui tavoli romani