• Home / CITTA / Atto intimidatorio a sindaco di Tropea, presidente Niglia chiede forte reazione allo Stato
    andrea niglia
    Andrea Niglia

    Atto intimidatorio a sindaco di Tropea, presidente Niglia chiede forte reazione allo Stato

    «L’ennesimo atto intimidatorio perpetrato ai danni di un amministratore locale, devono indurre lo Stato a far sentire con maggior forza la sua presenza sul territorio. Dal Governo ci aspettiamo, pertanto, una reazione immediata e provvedimenti incisivi a tutela dei cittadini e delle istituzioni democratiche vibonesi».

    Dopo il vile atto intimidatorio subito dal sindaco di Tropea Giuseppe Rodolico, il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Andrea Niglia, si rivolge al Governo nazionale, chiedendo risposte celeri e concrete a salvaguardia degli amministratori locali e della comunità vibonese.

    «Sono preoccupato per la crescita esponenziale di questi atti criminali, che creano, sul territorio, un clima di grande tensione sociale», ha aggiunto il presidente Niglia, che nell’esprimere «vicinanza e solidarietà al primo cittadino di Tropea, Giuseppe Rodolico» chiede, quindi, «una pronta risposta da parte delle massime autorità istituzionali del Paese».