• Home / CITTA / Catanzaro / Omicidio Soveria Mannelli (CZ) – La vittima raggiunta da 2 colpi di fucile
    Omicidio Soveria Mannelli Domenico Aiello

    Omicidio Soveria Mannelli (CZ) – La vittima raggiunta da 2 colpi di fucile

    Sono 2 i colpi che hanno raggiunto Domenico Aiello, 58 anni di Soveria Mannelli, ucciso questa mattina in pieno giorno in una zona rurale del comune catanzarese (LEGGI LA NOTIZIA). L’uomo, titolare di un’impresa di movimento terra, è stato raggiunto dai killer, a poche centinaia di metri dalla sua abitazione, mentre era alla guida di un escavatore.

    Sul posto, sono intervenuti immediatamente i carabinieri della locale stazione e gli uomini della scientifica del reparto Operativo di Catanzaro, che hanno effettuato i primi rilievi. Da un primo esame, i colpi che hanno raggiunto mortalmente Aiello sono due e sarebbero stati esplosi da un fucile calibro 12 a pallettoni.

    A sparare sarebbe stata una sola persona, anche se gli investigatori sono convinti della presenza di più killer sulla scena. Gli assassini avrebbero raggiunto la proprietà di Aiello attraverso un bosco limitrofo e da lì sarebbero anche fuggiti.

    Ad allertare le forze dell’ordine la moglie della vittima, che dopo aver sentito i colpi di fucile ha chiamato il 112. Aiello era già noto alle forze dell’ordine, aveva infatti, ricevuto un avviso orale.

    Le ipotesi investigative, in base a quanto riferito, sono valutate tutte a 360 gradi, anche se la pista prevalente sulla quale i carabinieri stanno effettuando verifiche è quella del collegamento all’omicidio di Davide Scalise, un altro imprenditore che operava nello stesso settore di Aiello, assassinato circa sei mesi, con il medesimo modus operandi. Si punta a stabilire il collegamento nel movente. I due, infatti, lavorando nello stesso ambito si conoscevano ed avevano lavorato insieme.

    (Cla.Va.)