• Home / CITTA / Messina, troppi incidenti al San Filippo: Santoro chiede soluzioni immediate
    San Filippo Messina

    Messina, troppi incidenti al San Filippo: Santoro chiede soluzioni immediate

    Sotto la lente d’ingrandimento della politica lo svincolo di San Filippo a Messina. Il consiglieredel Comune, Rosario Santoro, infatti, scrive una interrogazione al presidente della II circoscricione perché in quello svincolo venga realizzata una rotanda oppureun semaforo, con loscopo di ridurre i rischi e gli incidenti.

    “Premesso che nell’intersezione di cui all’oggetto si sono verificati diversi incidenti stradali – scrive Santoro – di cui uno mortale qualche tempo fa, lungo questa parte di svincolo autostradale del S.Filippo nella corsia monte mare, la causa preponderante degli incidenti è la forte velocità dei veicoli che transitano dovuta soprattutto alla notevole pendenza dell’arteria che fa imprimere ai mezzi in transito un eccessiva accelerazione, e dato che l’ingresso delle auto che si immettono dalla bretella di collegamento di S.Lucia, accanto al torrentello Caruso, allo svincolo di S.Filippo è reso pericoloso altresì dalle condizioni di ristrettezza della sede stradale e la poca visibilità nel tratto di svincolo di cui all’oggetto.

    Considerato che la soluzione al problema di grave pericolo sarebbe quella di installare o un impianto semaforico o la realizzazione di una rotonda che possa regolare il traffico veicolare con il taglio dello svincolo (come a Santo Bordonaro) affinché ci si possa immettere nell’arteria nel senso di marcia mare monte e quindi nella tangenziale, evitando ai veicoli di dover scendere fino alla via Adolfo Celi (ex SS.114) per poi risalire lungo lo svincolo, in modo da evitare un giro vizioso con conseguente aumento dell’inquinamento sia acustico che ambientale.

    Affinché intervenga presso l’assessore ed il dipartimento alla viabilità per sveltire l’iter procedurale relativo all’installazione di un impianto semaforico che regoli sia l’entrata dei veicoli da S. Lucia allo svincolo di S. Filippo che quelli che transitano lungo lo svincolo od in alternativa si realizzi una rotonda che regoli il flusso veicolare della frequentatissima zona che possa fare immettere nella corsia nord i veicoli andando direttamente alla tangenziale”.