• Home / CITTA / Aeroporto dello Stretto, Stasi: ‘No a ricapitalizzazione, sì a nuovo marketing’
    Antonella Stasi

    Aeroporto dello Stretto, Stasi: ‘No a ricapitalizzazione, sì a nuovo marketing’

    di Clara VaranoStasi: “Stiamo lavorando e avremmo già trovato delle soluzioni per i problemi che riguardano l’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria”.
    E’ quanto ha affermato il presidente facente funzioni della Regione Calabria, a margine di una conferenza stampa a Catanzaro.
    “Così come per l’aeroporto di Crotone – ha continuato Antonella Stasi – la Regione si sta impegnando per il terzo scalo calabrese. Le soluzioni individuate, però, non riguardano la ricapitalizzazione della società, ma sono incentrate su un aiuto relativo al marketing. Di questo discuteremo nella prossima riunione di Giunta”.
    “Questa soluzione – ha concluso la presidente – potrebbe rilanciare l’aeroporto. Il problema di Reggio Calabria è legato all’Enac, ai vincoli infrastrutturali e alle autorizzazioni che hanno fatto andar via alcune compagnie aeree. Per questo motivo si sta continuando a lavorare dal punto di vista infrastrutturale per cercare di eliminare questi vincoli”.
    Alla conferenza era presente anche il dirigente generale del dipartimento Turismo, che ha aggiunto: “Sono due le compagnie aeree che si sono aggiudicate i bandi sull’aeroporto di Reggio Calabria, la Vueling e Blu Panorama. La Vueling adesso andrà via a causa dei vincoli tecnici che non consentono alla compagnia di atterrare al Tito Minniti, però di contro, c’è stato il rafforzamento di Blue Panorama. In più si aggiungerà un programma che da marzo ad ottobre porterà i tedeschi o con Volotea o con Livngston a volare su Reggio, quindi l’attenzione da parte della Regione è per tutti gli scali calabresi”.