• Home / CITTA / Reggio: domani un gemellaggio tra bande musicali a Piazza Italia
    cannizzaro-deblasio

    Reggio: domani un gemellaggio tra bande musicali a Piazza Italia

    di Grazia Candido –
    Alla Provincia, il delegato Cannizzaro presenta il concerto delle bande musicali
    Un gemellaggio di musica tra Reggio e Melilli. E’ stato presentato questa mattina nella sala Biblioteca della Provincia, il concerto delle bande musicali città di Reggio Calabria e città di Melilli (Sr) dirette rispettivamente dai maestri Roberto Caridi e Michele Netti. Due nomi importanti nel panorama concertistico locale e non, che insieme al consigliere provinciale delegato al Turismo e Spettacolo Francesco Cannizzaro e ai bravi musicisti porteranno in piazza un variegato concerto che lascerà senza fiato il pubblico.
    “Siamo emozionati e pronti ad affrontare questa bella avventura che non solo metterà in mostra il talento dei nostri ragazzi ma sancisce un lavoro certosino fatto di sinergie con le istituzioni e con quegli uomini come il consigliere Cannizzaro che nel cogliere il valore dell’iniziativa, ha subito sposato questo gemellaggio” – afferma il maestro Caridi – Si parte dalle ore 18 con la sfilata del complesso bandistico “A. Santa Maura” città di Ortì e poi, alle 19 a piazza Italia, la scena sarà tutta per il concerto delle bande”
    Ed è davvero un bel banco di prova per il maestro Netti che si sofferma “sul grande lavoro che c’è dietro nel riuscire a mettere insieme strumenti che arricchiscono molto la tavolozza timbrica della banda”.
    E non ha alcun dubbio sulla buona riuscita dell’evento il delegato Cannizzaro che nell’invitare “la comunità a non perdere uno dei momenti più intensi e belli di queste feste mariane”, ribadisce “la necessità di preservare il legame con quelle realtà artistiche di questa terra, veicolo di divulgazione della musica in Italia e all’estero. Il vasto repertorio scelto dalle bande con originali e trascrizioni di musica classica e contemporanea, oltre a ripercorrere le nostre tradizioni, contribuiranno ad avvicinare i cittadini alla musica e a riappropriarsi, vivere uno spazio aperto quale la piazza”.
    Spetta alla consigliera provinciale Daniela De Blasio ricordare che uno dei fautori che ha investito e creduto nel “patrimonio bandistico, e quindi nei giovani musicisti di questa terra, è l’assessore Eduardo Lamberti Castronuovo secondo il quale la musica non solo forma ma salva”.