• Home / CITTA / Nomine sanità, Gianluca Callipo: “L’urgenza di cambiare la classe dirigente è divenuta emergenza civile”

    Nomine sanità, Gianluca Callipo: “L’urgenza di cambiare la classe dirigente è divenuta emergenza civile”

    «Lo scandalo delle nomine nella sanità calabrese da parte della giunta uscente potrebbe non essere l’ultimo boccone avvelenato di questo fallimentare governo di centrodestra». Così in una nota stampa Gianluca Callipo che continua: «La giunta Stasi-Scopelliti, infatti, si appresterebbe a ratificare nelle prossime ore la nomina di 13 nuovi dirigenti nell’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese (Arsac). Una nuova infornata di incarichi assolutamente inutili e costosi a favore degli amici degli amici. Un’ulteriore zavorra che verrebbe posta sul futuro della Calabria e peserebbe ovviamente sulle tasche dei cittadini. Nomine assolutamente ingiustificate, se si pensa che con lo stesso atto si provvederà anche a tagliare 8 centri di divulgazione agricola sul territorio regionale. Insomma, da una parte si vogliono tagliare i presidi di divulgazione e dall’altra si moltiplicano le poltrone. Possiamo continuare a sopportare tutto questo? L’urgenza di cambiare la classe dirigente è divenuta ormai una vera e propria emergenza civile e democratica. Ecco perché i calabresi hanno con le primarie e con le successive elezioni una grande responsabilità davanti a loro, un’occasione storica che non possono assolutamente sprecare».