• Home / CITTA / Crotone: “Bollari” e il Castello Carlo V: grande successo per la Giornata Europea del Patrimonio Culturale

    Crotone: “Bollari” e il Castello Carlo V: grande successo per la Giornata Europea del Patrimonio Culturale

    Un grande successo di pubblico al Castello Carlo V per “Bollari – Memorie dallo Jonio” promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Crotone in occasione della Giornata Europea del Patrimonio Culturale

    La grande emozione regalata dal teatro popolare ha coinvolto gli spettatori presenti sugli spalti del Castello Carlo V richiamati dal talento di Carlo Gallo e dalla avvincente storia del suo “Bollari – Memorie dall’Jonio”.

    Parla di scommessa vinta l’assessore alla Cultura del Comune di Crotone Antonella Giungata: “ma vinta con le armi della programmazione. Il sindaco Vallone, anche nella qualità di presidente dell’Anci Regionale, ha fortemente voluto l’adesione alla Giornata Europea del Patrimonio promossa dalla Commissione Europea e dal Ministero dei Beni Culturali.”

    “Tuttavia non abbiamo voluto semplicemente scrivere una “letterina” di adesione ma fare in modo di creare le condizioni affinché il patrimonio artistico e culturale della nostra città divenisse realmente di tutti” aggiunge l’assessore alla Cultura

    Dunque museo civico e Castello aperti fino a mezzanotte e soprattutto il teatro portato su un palcoscenico naturale come lo stesso Castello che si è dimostrato luogo ideale per una perfomance di grande livello come il “Bollari” di Carlo Gallo.

    “Sono stati in tanti che oltre ad assistere allo spettacolo hanno anche visitato il museo. E’ una idea che perseguivo da tempo e, che grazie anche allo staff dell’assessorato, ho avuto modo di realizzare. Una serata di grande partecipazione popolare nel nome della cultura che non resterà unica nella nostra programmazione” aggiunge l’assessore Giungata.

    Coinvolgente la prova di Carlo Gallo con “Bollari”. L’artista crotonese è stato lungamente applaudito al termine del monologo, a testimonianza dell’affetto che il pubblico non solo crotonese sta tributando a questo giovane talento, che è uno dei fondatori del “Teatro della Maruca” autentico polo culturale della città, al quale ancora una volta l’amministrazione Comunale non sta facendo mancare la sua vicinanza.

    “Bollari”, pur raccontando una storia di pescatori negli anni della dittatura e della guerra non è una storia “locale” ma universale nei sentimenti e nei valori che sono il suo filo conduttore, interpretata magistralmente da Carlo Gallo con una musicalità nella voce che riesce a rappresentare visivamente stati d’animo: paura, dolore, gioia.

    Un racconto di immagini di vita realmente vissuta fotografato nitidamente attraverso le parole di Carlo Gallo

    Una vita che racconta la povertà e le difficoltà di quegli anni ma che trasferisce al pubblico anche la grande umanità dei suoi protagonisti ed il senso di comunità.