• Home / CITTA / Riforma PA, sindacati in piazza: dipendenti Provincia Reggio partecipano a sit-in

    Riforma PA, sindacati in piazza: dipendenti Provincia Reggio partecipano a sit-in

    “La riforma della Pubblica Amministrazione annunciata dal Governo e tanto decantata si è rivelata l’ennesima burla; niente più rinnovi contrattuali dal 2012, non più dignità e diritti per i lavoratori, bensì concessioni ‘’forse’’ per intercettare consensi”. E’ quanto scrive in un comunicato Adolfo Romeo, coordinatore Rsu di Reggio Calabria, annunciando la presenza dei dipendenti della Provincia reggina al prossimo sit-in, organizzato dalle sigle sindacali per il 7 luglio davanti alla Prefettura di Reggio Calabria. “Cambio generazionale! 15.000 posti nella Pubblica Amministrazione da recuperare mediante l’abolizione dell’intrattenimento in servizio – prosegue Romeo -. Ma stiamo scherzando? Secondo gli esperti si tratta solo di poche centinaia di unità, tanto più che sono stati esclusi dal provvedimento varie categorie e papaveri, toccando soltanto i più deboli attraverso disposizioni autoritarie che addirittura revocano l’efficacia pure a quelli in itinere prima della scadenza naturale. Che siamo in una dittatura? Ci sono tutti i presupposti per fare causa di risarcimento. E poi vengono scavalcati i corpi intermedi della società, delegittimati anche dalla possibilità di utilizzare le agibilità sindacali che sono previste in un sistema politico civile e democratico, tutto ciò avviene nel momento in cui – al di là dei buoni propositi – vengono ripresi in modo anacronistico le immunità per i parlamentari. Il Governo Renzi dovrebbe evitare di cavalcare l’onda mediatica con annunci ad effetto, e passare ai fatti concreti; creando posti di lavoro per i giovani, diminuendo le tasse e rinnovando i contratti a chi prima dall’adozione dell’euro ha avuto dimezzato lo stipendio e dopo si è visto bloccato ogni forma di aumento in contrasto con l’inflazione sempre più alta che fa salire i prezzi alle stelle. Occorre – inoltre – definire le funzioni da attribuire a ciascun livello amministrativo (Regione, Provincia, Comuni, e Città metropolitana) in base alle specificità territoriali e la collocazione futura del personale ex regionale, dipendenti storici di Provincia, Polizia Provinciale, Centri per l’Impiego, Formazione Professionale e Lavoro ecc. Garantire i livelli occupazionali con la formazione e qualificazione del personale stesso. Si invitano pertanto tutti i dipendenti a partecipare all’assemblea che si terrà lunedì 7 luglio alle ore 12:30 davanti alla Prefettura di Reggio Calabria”.