• Home / CITTA / Renzi a Reggio Calabria, i sindacati indicono sit-in per stabilimento Omeca
    Stabilimento Omeca Regio Calabria Ansaldo Breda

    Renzi a Reggio Calabria, i sindacati indicono sit-in per stabilimento Omeca

    Cgil, Cisl e Uil della provincia di Reggio Calabria hanno indetto per il prossimo mercoledì, un sit-in che si svolgerà presso la Prefettura reggina, a partire dalle ore 11:00, insieme con i lavoratori e le lavoratrici provenienti da tutto il territorio provinciale. In città ci sarà il presidente del Consiglio Matteo Renzi e “le OO.SS. intendono in tal modo ribadire la necessità e l’urgenza che il Governo prenda atto della drammatica situazione economico-sociale che la città e la provincia stanno vivendo e si impegni, realmente e concretamente, per la realizzazione di vere politiche di crescita, a partire proprio da investimenti mirati e finalizzati a creare occupazione e sviluppo”.
    Cgil, Cisl e Uil chiedono, si legge nel comunicato, al Premier “misure di sostegno alla crescita, al reddito e al lavoro: dal finanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga per migliaia di lavoratori alla salvaguardia di settori come pesca e forestazione; dagli investimenti per l’ammodernamento del sistema ferroviario meridionale e, calabrese in particolare, al rilancio dell’area portuale di Gioia Tauro; dalla garanzia occupazionale dei lavoratori delle aziende partecipate dal Comune di Reggio e dell’ATAM alla salvaguardia e al rilancio delle O.ME.CA”.
    Il tutto ribadendo l’impegno governativo nella lotta contro la criminalità organizzata e, nello specifico, contro la ‘ndrangheta.

    Proprio in considerazione del difficile momento economico-sociale che Reggio sta vivendo, le Segreterie di Cgil, Cisl e Uil RC insieme con le categorie sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil RC “invitano il Premier a visitare lo stabilimento reggino Omeca dell’AnsaldoBreda”.
    Per le OO.SS. e i lavoratori del settore industriale-ferroviario, si tratterebbe di un gesto importante che il Presidente dovrebbe compiere “per prendere visione, in prima persona, di una delle ultime realtà produttive della Calabria che, per 50 anni, è stata una delle componenti vitali dell’asse economico-industriale di Reggio Calabria e non solo, producendo treni di altissima qualità tra i quali la Metro Expo 2015 (uno degli ultimi gioielli tecnologici prodotti dal suddetto sito industriale)”.
    Non sarebbe la prima visita istituzionale allo stabilimento reggino: in passato, infatti, illustri personaggi lo visitarono, dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini a Papa Giovanni Paolo II.

    Le OO.SS. invitano quindi il Presidente del Consiglio a visitare lo stabilimento, “considerando anche che il gruppo Finmeccanica – di cui AnsaldoBreda fa parte – ha, più volte, espresso la volontà di privilegiare il settore Difesa a discapito del settore civile dei trasporti e finanche di dismetterlo”.
    “Questa visita – concludono le Organizzazioni Sindacali – permetterebbe al Governo di prendere atto che esiste una realtà produttiva e di alta competenza anche al Sud, da valorizzare e da difendere: un sito industriale di importanza strategica non solo per la Calabria ma per l’intero Paese”.