• Home / CITTA / Reggio, Forza Italia chiude con Gasparri: ”Ora chiediamo un voto utile. Poi discuteremo la leadership regionale”

    Reggio, Forza Italia chiude con Gasparri: ”Ora chiediamo un voto utile. Poi discuteremo la leadership regionale”

    Ultimo atto per la campagna elettorale di Forza Italiaa Reggio Calabria. Maurizio Gasparri scende in riva allo Stretto, accompagnato dai maggiorenti calabresi del Partito e dalla Coordinatrice Jole Santelli, per chiedere ”un voto utile a Forza Italia”.

    L’amico nemico dell’ex Governatore Scopelliti, snocciola i temi centrali della campagna elettorale condotta dai berluscones. Su tutti certamente lo ”scarso utilizzo dei fondi da destinare alle aree di minore sviluppo. Il tempo stringe – spiega Gasparri – perché l’allargamento dell’Europa fa si che ci siano sempre nuovi concorrenti, che contendono al mezzogiorno d’Italia questi fondi. Queste elezioni europee devono rappresentare una svolta: meno austerità, maggiori opportunità per le regioni più deboli per le quali batteremo i pugni”.

    ”Saremo decisivi – spiega ancora Gasparri – perché i popolari saranno probabilmente maggioranza, grazie alla delegazione dei parlamentari di Forza Italia”.

    ”Per il centrodestra in Calabria è un momento difficile – ammette il leader di Forza Italia – ma proprio nei momenti difficili chi ha più forza lo deve dimostrare. Noi riteniamo di procedere con coerenza con Silvio Berlusconi chiedendo anche in Calabria un voto utile per la nostra forza politica. Ci aspettano mesi in cui come centrodestra riapriremo un cantiere e la locomotiva del processo sarà proprio Forza Italia, per vincere nella regione Calabria certamente tenendo conto di tanti errori e tante amarezza che hanno segnato il recente passato”.

    Una battuta infine Gasparri la dedica al tema della guida della coalizione per le prossime regionali. Forza Italia non ha intenzione di stare a guardare. ”Sulla leadership discuteremo subito dopo le europee – conclude – si deciderà anche in relazione ai numeri che la democrazia esprime. Per ora ci interessa prendere i voti dopo di che ci riuniremo e sulla base dei numeri ognuno avanzerà le sue proposte”.