• Home / CITTA / La Giornata del Banco alimentare

    La Giornata del Banco alimentare

    Sabato 29 novembre si svolgerà in tutta Italia la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus e dalla Compagnia delle Opere Impresa Sociale. Sarà possibile in quell’occasione aiutare concretamente i poveri del nostro Paese che, secondo le ultime rilevazioni Istat (ottobre 2007), sono il 12,9% della popolazione italiana. In oltre 7600 supermercati più di 100.000 volontari, inviteranno le persone a donare alimenti non deperibili – preferibilmente olio, omogeneizzati ed alimenti per l’infanzia, tonno e carne in scatola, pelati e legumi in scatola – che saranno distribuiti a oltre 1.480.000 indigenti attraverso i più di 8,500 enti convenzionati con la rete Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.). In occasione della “Colletta Alimentare” del 2007 oltre 5milioni di italiani hanno donato più di 8900 tonnellate di cibo per un valore economico pari a 26.299.000 euro. Grazie alla mobilitazione di 550 volontari, presenti in 65 punti vendita della nostra provincia, sono stati raccolti 33.000 kg di prodotti, prontamente distribuiti, tramite i 145 enti convenzionati, a migliaia di persone che vivono in condizioni disagiate e di difficoltà. L’obiettivo di questa edizione della Colletta è quello di sensibilizzare ancora di più le persone a questo gesto di carità e alla condivisione dei bisogni di chi è in difficoltà. Per introdurre al significato della Colletta Alimentare, viene proposta una frase che sottolinea il valore educativo dell’iniziativa:

    “La durezza del tempo presente colpisce ormai tutto il nostro popolo. La solitudine e la fragilità dei legami familiari e sociali rendono le persone ancora più povere, in uno scenario economico già allarmante.”

    In questa situazione, il semplice gesto di carità cristiana, che è il condividere la propria spesa con il più povero, è come “accendere un accendino nel buio”. L’estraneità e la paura sono sconfitte, può nascere un’amicizia che rilancia nella realtà col gusto di essere nuovamente protagonisti, sostenendosi nella quotidiana fatica del vivere. Anche nella nostra provincia sarà possibile partecipare all’iniziativa.,in circa 80 punti  vendita , sparsi su tutto il territorio( Reggio,Campo C,Villa S.G.,Palmi,Gioia Tauro,Rosarno,Cinquefrondi,Melicucco,Marina di Gioiosa J.,Siderno,Roccella,Bovalino,Bova,Melito,Condofuri,S.Lorenzo,Rizziconi)* volontari di  associazioni e parrocchie , coordinati dalla sede del Banco Alimentare di Reggio Calabria, inviteranno le persone a donare alimenti non reperibili (olio, omogeneizzati ed alimenti per l’infanzia, tonno e carne in scatola, pelati e legumi in scatola). Il materiale raccolto verrà successivamente distribuito agli enti convenzionati con la rete del Banco Alimentare (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri di accoglienza).

     Per collaborare a questo gesto di generosità contattare il Banco Alimentare al n.ro 0965 373675 o  bancalrc@ibero.it