• Home / CITTA / Sanità, Spaziante: “Maglia nera alla Calabria non ha fondamento”

    Sanità, Spaziante: “Maglia nera alla Calabria non ha fondamento”

    La sanita’ calabrese “e’ in salute, e la ‘maglia nera’ che qualcuno ci vuole dare non trova riscontro, ne’ fondamento. Casi di malasanita’ sono presenti in tutta Italia, non solo in Calabria“. Ad affermarlo e’ Vincenzo Spaziante, assessore alla Sanita’ calabrese, che commenta cosi’ la vicenda dell’anziano di Lamezia Terme che venerdi’ scorso, colpito da aneurisma, non e’ riuscito a trovare posto in 11 ospedali del Sud (Calabria, Sicilia e Campania), fino a quando non e’ stato ricoverato nell’ospedale di Andria (Ba). Una vicenda che ha portato alla sospensione per 30 giorni del responsabile del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Cosenza. “In questa regione e’ possibile trovare ottime professionalita’ – replica Spaziante all’ADNKRONOS SALUTE – quello che manca e’ il gioco di squadra, il sentirsi parte di un progetto di unitarieta'”. L’assessore rifiuta la ‘maglia nera’ della sanita’ italiana. “Basta aprire i giornali locali – sostiene Spaziante – per vedere che in molte regioni, purtroppo, ci sono pazienti che muoiono per banali operazioni. La Calabria non fa eccezione, si commettono errori ma ci sono anche grandi professionalita'”. La voglia di abbattere le barriere ha indotto l’assessore a convocare in questi giorni molte riunioni con i direttori generali delle Asl. “Gli incontri – continua Spaziante – sono mirati proprio a questo obiettivo. Voglio parlare con tutti, nessuno escluso. Sono 7 mesi che lavoriamo con questo obiettivo – conclude – dobbiamo recuperare la vocazione naturale del sistema sanitario”. (Adnkronos)