• Home / CITTA / Esodo A3: bilancio positivo

    Esodo A3: bilancio positivo

    E’ positivo, per l’Anas, il bilancio dell’esodo del primo weekend agostano che, lungo la A3 Salerno-Reggio Calabria, ha registrato incidenti di lieve entita’ e rallentamenti ”contenuti” (anche l’impatto del cantiere fra Lauria e Padula, non ha causato code superiori ai 90 minuti). La nota che traccia il bilancio segnala poi, dodicimila telefonate al numero verde ed un aumento dell’800% (rispetto allo scorso anno) per gli accessi al sito web (oltre 1 milione e mezzo a partire dall’11 giugno; tra il 31 luglio e il 1 agosto se ne sono contati 150 mila). Riduzione dei cantieri, procedure operative di esercizio, informazione e comunicazione: questi – segnala ancora l’Anas – i tre punti del piano realizzato con le Prefetture, le forze dell’ordine (polizia stradale e carabinieri), i vigili del fuoco, il Corpo Forestale, la Guardia di finanza, i vigili urbani, i dipartimenti regionali della Protezione civile e le amministrazioni locali interessate. L’Anas, dalla sala operativa di Cosenza, ha coordinato le attivita’ di monitoraggio e d’informazione d’intesa con la polizia stradale. A rendere piu’ scorrevole il traffico, prosegue la nota, hanno contribuito anche l’apertura di nuovi tratti autostradali della A3 (sono circa 190 i nuovi km di autostrada disponibili, quasi la meta’ dell’intero tracciato), nonche’ la rimozione di tutti i cantieri mobili e lo stop dei mezzi pesanti. Sono state impiegate: 320 unita’ (che lavorano in turnazione 24 ore su 24, cui si aggiungono 100 volontari della Protezione Civile e del soccorso stradale); 40 mezzi operativi che hanno potenziato il parco autovetture; 19 pannelli a messaggio variabile con informazioni statiche e dinamiche sul traffico; 11 pannelli mobili di nuova generazione, per segnalare agli utenti in tempo reale l’evoluzione del traffico e le eventuali deviazioni sui percorsi alternativi tra Scilla e Gioia Tauro; 14 presidi multifunzionali in grado di prestare assistenza, dal soccorso meccanico al pronto intervento sanitario; 3 Infopoint per le informazioni sulla viabilita’; e 105 telecamere lungo il percorso (l’anno scorso erano 80). (ANSA).