• Home / CITTA / Mallamaci(Udeur): “Primarie necessarie”

    Mallamaci(Udeur): “Primarie necessarie”

    Da Paolo Mallamaci, vicesegretario provinciale dell'Udeur, riceviamo e pubblichiamo:

    La scelta del candidato a Sindaco della città capoluogo deve avvenire attraverso un tavolo di confronto che veda il coinvolgimento di tutte le forze dell'Unione,con una particolare attenzione alle istanze che provengono dalla società civile. Sul nome del prossimo candidato a Sindaco è necessaria la massima convergenza possibile, tenendo conto della difficoltà oggettive che sta attraversando la coalizione di centro sinistra, dove ancora come dimostra la soluzione della crisi alla Provincia e la querelle scaturita dall'elezione del vice presidente del Consiglio Comunale di Reggio non vi è piena sintonia e unità di intenti. E' necessaria quindi una assunzione di
    responsabilità da parte di tutti, affinché si trovi la massima confluenza su un progetto di governo della città che elabori  regole certe, bandendo  al contempo atteggiamenti di prevaricazione e di ostracismo pregiudizievole. Il codice etico sottoscritto da tutte le forze del centro sinistra prevede la possibilità di indire le primarie nelle varie realtà locali come strumento idoneo per selezionare la nuova classe dirigente. Esse infatti, aperte a tutti gli elettori, sono un meccanismo elettorale che serve a conoscere, a scegliere ed eleggere buoni amministratori ma soprattutto a vincolare gli eletti allo svolgimento di un'attività al concreto servizio dei cittadini.
    Le primarie se fagocitate dai partiti maggiori,possono essere viste solo come un fatto puramente tecnico e hanno di sicuro una valenza limitata, ma se vengono riempite di contenuti programmatici e di linee guida per lo sviluppo della città, al contrario hanno una accezione   significativamente politica. Le primarie accorciano la distanza tra i cittadini e la politica e
    consentono agli elettori di avere a disposizione uno  strumento preziosissimo per proporre e scegliere i candidati: la politica si avvicina ai cittadini quando offre momenti per decidere e  per elaborare programmi, discutere idee, manifestare posizioni politiche.
    E proprio per queste ragioni, il partito dei Popolari Udeur è favorevole affinché attraverso questo strumento, si arrivi alla investitura  di un candidato a Sindaco che sia capace di  fare la sintesi delle varie anime del centro sinistra, avendo cura di elaborare gli indirizzi sostanziali su cui sviluppare la prossima legislatura. Oggi si può tornare ad amministrare la città di Reggio solo se si realizza un nuovo patto  di responsabilità civile, che passi attraverso un coinvolgimento della società, dell'associazionismo, allargando la base del consenso e i confini propri della coalizione verso quel centro moderato  che è sempre più determinante e decisivo oggi per la vittoria dell'una o dell'altra coalizione. E la investitura della nuova classe politica non può che avvenire attraverso la più ampia partecipazione democratica possibile. Proprio per questo bisogna riconvocare il tavolo dei partiti dell'Unione per una attenta verifica del quadro delle alleanze e   per stabilire eventualmente le modalità e i tempi per la convocazione delle primarie.