• Home / CALABRIA / Save The Children presenta in Calabria il progetto contro povertà educative e fragilità

    Save The Children presenta in Calabria il progetto contro povertà educative e fragilità

    Anche in Calabria il progetto di Save The Children contro povertà educativa e fragilità sociali. Lunedì la presentazione

    Grazie a Cda Calabria Odv, l’iniziativa “Volontari per la formazione” coinvolgerà circa 300 scuole e i figli di vittime di violenza che vivono in case protette

    «In un paese impoverito è possibile pensare a costruire una comunità educante che possa essere una risorsa per aumentare e promuovere l’inclusione dei bambini e delle famiglie fragili?». È questo il leit motiv del progetto “Volontari per l’educazione” curato da Save The Children e dal Cda Calabria Odv che si presenterà a Maida lunedì 15 novembre alle 15.30.

    Circa 300 le scuole della Calabria e 43 gli atenei coinvolti in Italia con lo scopo di intervenire sulla crisi e la povertà educativa legata al Covid nei bambini e negli adolescenti dai 9 ai 17 anni e nei minori figli di vittime di violenza che vivono in case protette.

    Il progetto prevede di affiancare stabilmente un volontario, adeguatamente formato, ad un singolo bambino/adolescente o a un piccolo gruppo di bambini/adolescenti per l’accompagnamento allo studio.

    L’incontro (seguibile anche on line al link meet.google.com/nns-twqw-ivq) si terrà nell’Istituto Comprensivo di Maida e vedrà anche la presentazione dei corsi di formazione rivolti a docenti, genitori, studenti che vogliano diventare protagonisti di questo importante e necessario intervento educativo.

    Nella fase sperimentale, Save The Children ha raggiunto oltre 1.500 studenti tra i 9 e i 16 anni in 16 regioni italiane e formato 950 Volontari per l’Educazione, che hanno aderito all’omonimo programma nazionale lanciato lo scorso dicembre da Save the Children, in collaborazione con la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) e dalla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS).

    Ad aprire i lavori lunedì 15 novembre alle 15.30 nell’Istituto comprensivo di Maida saranno Graziella Catozza, presidente CDA Calabria ODV Paola Pellegrino, coordinatrice del progetto di Save the Children. Alla successiva tavola rotonda daranno il loro contributo il dirigente scolastico dell’Istituto Giuseppe De Vita, il direttore e presidente della Fondazione Caritas per la Diocesi di Lamezia Terme don Fabio Stanizzo,

    Giuseppe Nicola Di Leo Fondatore del Consorzio Didattico Europeo, i sindaci di Maida, San Pietro a Maida e Jacurso, i sacerdoti di Maida, San Pietro a Maida, Vena di Maida e Jacurso.