• Home / CALABRIA / Nominato il direttivo Regionale di “Noi con Salvini” – Calabria

    Nominato il direttivo Regionale di “Noi con Salvini” – Calabria

    Continua in Calabria, il consolidamento della struttura organizzativa di “Noi con Salvini”, dopo la nomina a Coordinatore Regionale di Domenico Furgiuele e la successiva presenza ufficiale in regione del leader Nazionale, è stato costituito il direttivo organizzativo Regione Calabria.
    Il direttivo, coordinato dallo stesso Domenico Furgiuele e con sede operativa nella città di Lamezia Terme, è composto, dal consigliere comunale di Lamezia Terme Massimo Cristiano, dal consigliere comunale di San Mango D’acquino Rosario Ungaro, e da Bernardo Spadafora di San Giovanni in Fiore, un nucleo di lavoro che entro ottobre sarà integrato dai referenti espressioni delle cinque realtà provinciali e da un comitato tecnico regionale.
    Tutti uomini della prima ora che hanno creduto e credono in un progetto di cambiamento per la nostra terra, e ai quali Matteo Salvini, l’on Angelo Attaguile e il Senatore Raffaele Voltpi, hanno voluto affidare il compito di coordinare le azioni di aggregazione, organizzazione e di adesione ad NcS sul territorio Calabrese.
    Nonostante il periodo estivo è grande il fermento registrato in Calabria, solo negli ultimi 15 giorni si sono registrate più di 200 adesioni sparse su tutto il territorio, un risultato entusiasmante che porterà Furgiuele e il direttivo a non fermarsi e a continuare l’opera ricognitiva su tutto il territorio al fine di individuare, entro la prima decade di Settembre, i referenti cittadini delle realtà più importanti.
    Grande attenzione per le città di Cosenza, Rossano e Crotone, nelle quali si andrà al voto amministrativo nella prossima primavera, e Noi Con Salvini sarà presente con la propria lista.
    Intanto da tutta la Calabria arrivano continue richieste di adesione ad Ncs dai settori più diversi della società, imprenditori, impiegati pubblici e privati, liberi professionisti, pensionati, docenti e forze dell’ordine.
    A settembre dunque partirà un lungo percorso elettorale che in autunno registrerà la presenza di Matteo Salvini anche a Reggio Calabria, pronto a sostenere le ragioni di un cambiamento necessario.
    Un progetto aperto agli uomini di buona volontà e buoni propositi quello di NcS, un connubio fatto di novità ed esperienza, che non vuole scadere nel caos di ingenua impreparazione stile M5S, ma che vuole valorizzare il percorso di chi prende le distanze dal vecchio modo di fare politica ed ha avuto esperienze lineari, limpide e leali verso il territorio e il cittadino elettore.
    Tutto ciò avverrà con un progetto che punti a ripristinare una “realtà normale”, attraverso proposte concrete, che mirino per esempio al ripristino di giustizia ed equità sociale, nella misura in cui prima vengono i cittadini calabresi, e poi tutti coloro che nell’attesa di avere risposta su una richiesta di asilo politico, mangiano e dormono a spese del contribuente in hotel a quattro stelle.
    In questo senso distanza assoluta dai partiti dei due forni come l’Ncd di Alfano, che hanno generato questo stato di fatto, con operazioni fallimentari come “Mare Nostrum” prima e “Triton” dopo, portando sul territorio nazionale oltre 100mila immigrati clandestini e ingenerando, anche per i cittadini calabresi, pericoli derivanti dal virus dell’Ebola o dalla minaccia del terrorismo.
    Noi Con Salvini si propone sullo scenario regionale, forte di un consenso popolare crescente per il suo leader Nazionale, come forza in grado di stimolare la realtà di Centrodestra ad oggi immobile e contratta sulle posizioni personalistiche di coloro che dovrebbero guidare una opposizione seria al governo Oliverio, ma oggettivamente sono più concentrati sui propri interessi da club ristretto.