• Home / CALABRIA / ‘Ndrangheta a Roma: sequestrati beni per 12 milioni ai clan di Africo

    ‘Ndrangheta a Roma: sequestrati beni per 12 milioni ai clan di Africo

    Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Roma hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo nei confronti della ‘ndrina Scriva-Mollica-Morabito di Africo, in provincia di Reggio Calabria, con ramificazioni nella capitale e nei territori di Rignano Flaminio e Morlupo, alle porte della Capitale.
    Sequestrate quote societarie, beni immobili, abitazioni civili, terreni e conti correnti per 12 milioni di euro.
    Grazie alle indagini nell’ambito dell’operazione ‘Fiore calabro’ gli agenti della Polizia di Stato di Roma hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo di beni, richiesto dalla Direzione distrettuale antimafia ed emesso dal tribunale del riesame di Roma. Le 5 persone oggetto del provvedimento sono ritenute esponenti di spicco della ‘ndrangheta e, secondo le accuse, responsabili dei reati di intestazione fittizia dei beni con l’aggravante di aver commesso il reato per favorire l’associazione mafiosa operante in Calabria e a Roma per il controllo delle attivita’ illecite sul territorio.