• Home / CALABRIA / Calabria – Gentile: “Politica reagisca e faccia pulizia invece che parole”

    Calabria – Gentile: “Politica reagisca e faccia pulizia invece che parole”

    “Mi pare che anche in Calabria tutto sia demandato alla magistratura e poi, quando questa giustamente interviene facendo il proprio dovere, si alzano cori di garantismo peloso e interessato”. È quanto afferma in una dichiarazione il sen Antonio Gentile, coordinatore regionale Ncd. .
    “Ci sono interessi di mezzo forti anche in Calabria – continua Gentile – rispetto ai quali la politica sta in religioso silenzio”.
    “Mi chiedo se sia possibile – continua Gentile-essere inflessibili nei riguardi di centinaia di giovani assunti ( certo illegittimamente) a tempo determinato da Fondazioni che si vogliono chiudere e poi non fare nulla nei confronti di soggetto che guadagnano da 4 a 7 mila euro mensili senza aver vinto un concorso e con le carte trasmesse da due Ministeri alle Procure e alla Corte dei conti.
    Non sto difendendo nessuno, sia chiaro- continua Gentile- ma credo nel principio della universalità della pubblica amministrazione e non si possono usare due pesi e due misure.
    Sento continuamente parlare di argomenti importanti come legalità – continua il senatore- ma vedo che pochi privilegiati continuano a guadagnare somme esorbitanti senza averne titolo.
    Siamo una Regione che vive un vero e proprio dramma occupazionale e intellettuale e queste cose- conclude Gentile- sono nate addirittura nel 95, ma è giunta l’ora di porvi rimedio con soluzioni drastiche. È inutile continuare a dire che è colpa del passato se poi non si interrompono i processi patologici”.