• Home / CALABRIA / La Calabria torna al voto? Il M5S ne è convinto. Consulta annulla leggi in prorogatio

    La Calabria torna al voto? Il M5S ne è convinto. Consulta annulla leggi in prorogatio

    Venerdì scorso la sentenza della Corte costituzionale che si è espressa in merito ad alcune leggi approvate in regime di ‘prorogatio’ la stessa condizione in cui si trovava la Regione Calabria quando è stata emanata la nuova legge elettorale. Si tornerà al voto? In molti ne sono convitni e fra questi il M5S. Dalila Nesci, infatti, in una nota fa sapere che domani stesso interrogherà “il governo perché si pronunci subito sulla questione del ritorno alle urne in Calabria, aperta dalla Consulta con la sua sentenza”.

    “Sulla base dei chiarimenti forniti dalla Corte costituzionale con sentenza del 15 maggio scorso – sottolinea Nesci – il ritorno al voto in Calabria è probabile è a mio parere doveroso”. E aggiunge: “La Consulta si è espressa in materia di prorogatio, precisandone i limiti. Stando alla recente sentenza, se ne deriva che è costituzionalmente illegittima la legge elettorale della Calabria, approvata in regime di prorogatio nella precedente legislatura”.

    “La stessa legge – prosegue la parlamentare M5s – fu fatta apposta per escludere il Movimento cinque stelle dal Consiglio regionale e costruire alleanze tra i vecchi potenti”.