• Home / CALABRIA / Sanità, Grillo alla Lorenzin: ”Per Vibo misure d’intervento immediate”

    Sanità, Grillo alla Lorenzin: ”Per Vibo misure d’intervento immediate”

    Il consigliere regionale Alfonso Grillo ha incontrato questa mattina a Roma il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il direttore generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane Giovanni Leonardi. Con Grillo hanno preso parte all’incontro il direttore generale dell’Asp di Vibo Valentia Florindo Antoniozzi e i sindaci di Tropea e Serra San Bruno, rispettivamente Giuseppe Rodolico e Bruno Rosi. Alla base del dibattito le problematiche della sanità pubblica calabrese, con particolare attenzione alle difficoltà vissute dalla provincia di Vibo, disegnata nel suo complesso dal dg dell’Asp, il quale ha presentato al ministro lo stato di salute della sanità locale. In particolare Antoniozzi ha reso presente ai vertici ministeriali l’estremo disagio vissuto a livello provinciale per il cospicuo sottodimensionamento dell’organico delle strutture sanitarie. Secondo quanto espresso dallo stesso, infatti, su Vibo sarebbe necessario l’innesto di nuove figure mediche e infermieristiche nella misura del 50 per cento in più. Il consigliere Ncd invece ha affrontato la questione sotto un profilo diverso. «Il piano di rientro – ha detto – non ci è stato d’aiuto nella strada verso l’assistenza. Ciò nonostante siamo ancora qui a chiedere per la Calabria lo sblocco del turnover. Ma mi preoccupa soprattutto la situazione vibonese, perché su quel territorio insistono nosocomi e strutture da valorizzare e implementare. Per questo chiedo una maggiore attenzione al Vibonese, con un immediato intervento che dia ai cittadini ulteriore personale medico e sanitario e, di conseguenza, più servizi». La Lorenzin ha accolto con favore l’istanza presentata da Grillo e ha annunciato che nella prossima seduta del tavolo “Massicci” si attiverà per l’utilizzo del decreto “Balduzzi”, attraverso il quale si potrebbero destinare alcune risorse alle nuove assunzioni di cui necessita Vibo. Nel frattempo il dg dell’Asp dovrà stilare un piano di intervento da presentare al ministero tra una settimana. «Sono molto soddisfatto – ha commentato Grillo a margine dell’incontro – e non posso che compiacermi della disponibilità dimostrata ancora una volta dalla Lorenzin. A breve, considerata l’urgenza, Vibo potrà godere dello sblocco del turnover, che comunque tra qualche mese dovrebbe estendersi all’intera regione. Ad ogni modo, sino a completa risoluzione del problema, continuerò ad occuparmene affinché tutto vada secondo i piani».