• Home / CALABRIA / Consiglio Regionale: protestano gli stagisti di ”Meritocrazia 110 Cgil”
    meritocrazia cgil

    Consiglio Regionale: protestano gli stagisti di ”Meritocrazia 110 Cgil”

    Da quasi un anno ormai chiedono il rifinanziamento del progetto ”Programma Stages 2008” con il quale per anni hanno contribuito al funzionamento della macchina amministrativa di decine di enti territoriali calabresi.

    Sono 320, in origine quasi 500, gli stagisti, riuniti nel coordinamento ”Meritocrazia 110 CGIL”, che questa mattina si sono ritrovati di fronte al Palazzo del Consiglio Regionale per chiedere l’approvazione di un emendamento, in sede di assestamento di bilancio, che consenta loro di continuare i progetti presso gli enti di appartenenza proseguendo ” il proprio percorso professionale e di poter puntare ad una stabilizzazione futura”.

    Per un anno e mezzo hanno lavorato nell’ambito del progetto finanziato dalla Regione, presso diversi enti territoriali che hanno richiesto l’impiego. Nel 2010 il programma è stato prorogato di altri sei mesi ed è stato loro riconosciuto lo status di ”lavoratori”. Ma dal giugno dello scorso anno il progetto si è interrotto e adesso, in quella che sarà probabilmente l’ultima seduta utile di questa legislatura, chiedono un emendamento che rinnovi la loro posizione.

    ”L’esito della votazione dell’emendamento sarà considerato una chiara presa di posizione della politica rispetto alla meritocrazia in Calabria” dichiarano gli stagisti.

    L’emendamento dovrebbe essere presentato in aula dal Pd. ”Riterremo grave – concludono – un atteggiamento di opposizione o di sottovalutazione dello stesso in sede di voto”.