• Volley, Tonno Callipo – Il tecnico Cesar Douglas: «Era prevista una nostra partenza sprint in Campionato»

    Al termine della quarta giornata di Regular Season nel campionato nazionale di Serie A2 Credem Banca, resta invariato il divario di un punto tra le prime due della classe Agnelli Tipiesse Bergamo–Tonno Callipo Vibo Valentia (12 punti contro 11), uniche formazioni sempre vittoriose in questo avvincente avvio di stagione.

    La compagine bergamasca nel posticipo di lunedì sera ha sconfitto al “Pala Intred” con il più classico dei punteggi Porto Viro, stesso identico copione nella giornata di domenica per il team giallorosso al “PalaMaiata” con la Pool Libertas Cantù, formazioni entrambe di medio-bassa classifica.

    Dopo Grottazzolina, la Tonno Callipo archivia con facilità anche la pratica Cantù, che lotta alla pari con i calabresi solo nella seconda frazione. Il tecnico brasiliano Cesar Douglas Silva schiera lo starting six titolare e domina il primo set, vinto con il punteggio di 25–19. Il parziale successivo sembra seguire lo stesso copione (8–5), ma Orduna e compagni subiscono il ritorno dei canturini che riescono anche a portarsi avanti nel punteggio (11–12 e 15–16). È un perentorio contro break di sette punti a uno a ristabilire le distanze tra le due contendenti (21–17): l’opposto Buchegger con un attacco vincente mette in ghiaccio il doppio vantaggio (25–22).

    Dopo la rimonta della fase centrale del secondo parziale Cantù abbassa la testa e subisce nella terza e ultima frazione il gioco di Vibo che vola sul 16–12 e successivamente sul 21–13, mettendo in discesa la strada per il 25–17 conclusivo.

    Nella giornata di martedì 25 ottobre, dopo il meritato giorno di riposo, la squadra giallorossa è tornata a lavoro per preparare la delicata sfida di Pordenone, in programma sabato sera alle 20.30. Il tecnico brasiliano è carico come una molla e segue con cura maniacale l’attività dei giocatori: «Mi aspettavo questa partenza sprint dei miei ragazzi perché siamo partiti molto presto con la preparazione per iniziare il campionato ad un livello importante e fino ad ora siamo riusciti nel nostro intento. È stata una settimana con pochi allenamenti sulle gambe per via del turno infrasettimanale a Brescia, ma da martedì abbiamo ricominciato a riprendere a lavorare sodo quotidianamente per preparare al meglio le prossime partite che possono nascondere non poche insidie, dovendo affrontare squadre molto robuste come Pordenone e Cuneo in trasferta e Santa Croce in casa». 

    Nonostante il franco successo contro Cantù, il tecnico brasiliano è convinto che i suoi ragazzi hanno un ampio margine per poter raggiungere un livello di performance ancora più elevato: «Dobbiamo ancora lavorare su qualche fondamentale per raggiungere uno “step” ancora più alto. Contro Cantù, per esempio, nella fase centrale del secondo set abbiamo avuto un miglioramento importante sulla ricezione e sulla battuta flot che ci ha consentito una maggiore fluidità sulla fase cambio palla che è una dei punti di forza della squadra. Da lì in poi siamo abbiamo trovato il giusto equilibrio, che ci ha portato alla vittoria. Ogni squadra che affrontiamo, comunque, ha una caratteristica diversa e la nostra categoria mostra effettivamente queste tematiche. Ritengo sia inutile al momento guardare la posizione di classifica che occupiamo, ma dobbiamo polarizzare la nostra attenzione principalmente sulle nostre performance sia la fase cambio palla, come la fase break point».

    Il nuovo timoniere giallorosso non vuol sentire parlare di giudizi individuali sui singoli: «Quello che continuo a ripetere ai miei ragazzi fin dal primo giorno di allenamento, che la differenza nella nostra squadra la deve fare il collettivo, giocando sempre con un atteggiamento propositivo e nei momenti di difficoltà bisogna aiutarsi l’un l’altro. Per questo motivo lavoriamo perché tutti i ragazzi siano coinvolti nell’obiettivo di squadra, e siano tutti pronti per qualsiasi momento di una partita, di un set, oppure anche un cambio strategico. Questo è il nostro obiettivo per il quale lavoriamo con intensità ogni settimana in generale, per arrivare nelle migliori condizioni alla partita successiva, in questa circostanza a quella di sabato sera a Pordenone».

    In casa Tonno Callipo, dunque, l’avviso ai “naviganti” sembra essere quello che è sempre il gruppo che permette di portare avanti un progetto ambizioso.