• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Riparazione zanzariere: ecco come fare

    Riparazione zanzariere: ecco come fare

    Anche per il 2021 sono state concesse delle misure fiscali, degli incentivi che rientrano nel più ampio Ecobonus. Quest’ultimo è stato un vero e proprio successo, in quasi tutte le località della penisola, specie sul territorio calabrese, in molti si sono attivati per ottenerlo, pertanto, le richieste sono state molteplici. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all’intervento del Codacons, che dello scorso anno ha deciso di mettere a disposizione di cittadini privati e condomini uno staff in grado di dare assistenza a coloro che intendono usufruirne. Nell’alveo dell’Ecobonus, rientra anche il bonus per le zanzariere, il quale ha spinto molte persone a richiedere la riparazione delle zanzariere installate presso le proprie abitazioni o la sostituzione nel caso in cui siano vistosamente danneggiate.

    Come riparare la zanzariera

    La prima cosa da fare quando si ha intenzione di richiedere la riparazione delle zanzariere è valutare il danno. L’entità e il tipo di danno che ha subito la zanzariera richiederà una modalità di intervento specifico. Ad esempio, una cosa è intervenire su un graffio, su uno strappo o un piccolo buco, tutt’altra cosa è intervenire su un telaio piegato o comunque rotto.

    Danno di lieve entità: in genere è possibile parlare di danno di lieve entità quando si è in presenza di una lesione della rete o di un filo saltato.

    Danno di media entità: è possibile, invece, parlare di danno di media entità quando la zanzariera ha subito uno strappo oppure un taglio profondo nel quale i due lembi della rete metallica sono letteralmente divisi.

    Danno di grave entità: in conclusione, è possibile parlare di danno grave quando la zanzariera è bucata al centro della rete.

    Cosa fare in caso di rottura del telaio della zanzariera

    Anche in questo caso è fondamentale accertare l’entità del danno. Se il danno è lieve, ad esempio il telaio è leggermente graffiato o arrugginito, è possibile procedere alla riparazione delle zanzariere in totale autonomia, magari applicando una apposita vernice oppure dello stucco per alluminio, plastica, legno ecc a seconda di come è fatto il telaio. Viceversa, nel caso in cui il danno dovesse essere particolarmente grave, allora è consigliabile rivolgersi ad un professionista del settore il quale dovrà valutare come agire sul telaio.

    Come trovare un professionista per riparare la zanzariera

    A questo punto la domanda sorge spontanea: come fare per trovare un professionista in grado di riparare la zanzariera? La prima cosa da fare è cercare una ditta specializzata in infissi e zanzariere vicina. In questo caso è sempre consigliabile richiedere più di un preventivo in modo da scegliere quello più conveniente. Anche se, è bene specificarlo, in tali circostanze è fondamentale rivolgersi ad una ditta esperta, in caso contrario si corre il rischio di non riparare in modo definitivo il problema della zanzariera. In poche parole, un lavoro fatto male può risolversi in uno spreco non solo di tempo ma anche, e forse soprattutto, di denaro. Proprio per questo è consigliabile rivolgersi solamente a professionisti, magari utilizzando l’apposito bonus messo a disposizione dall’esecutivo per porre in essere questi particolari interventi di manutenzione.