• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Per gli over la Reggina non ha fretta

    Per gli over la Reggina non ha fretta

    È una Reggina riflessiva, quasi “fotiana” nel senso più nobile del termine, quella che si sta approcciando al mercato estivo in vista della stagione 2020-2021.

    La strategia di Taibi appare chiara.  Questo è il momento in cui andare a prendere i calciatori under più bravi, bruciando la concorrenza e mettendo dentro elementi che non riempiono l’organico, costano poco alla società e generano sicuramente un utile.

    Portare, eventualmente, dentro uomini come Rivas (a  titolo definitivo) o Zortea equivale a fare dei colpi assoluti.

    Diverso è, invece, il discorso relativo ai calciatori over.  In questa fase, in molti casi, avanzano richieste spropositate, che solo due o tre club in B  possono soddisfare e nel momento in cui nessuna di queste squadre si interessa, sono costretti ad abbassare le pretese.

    Ecco perché in questa fase la Reggina non si straccerà le vesti se qualche giocatore esperto per la categoria farà richieste al di fuori della portata, tenuto conto che l’avanzare dei giorni porterà inesorabilmente ad una revisione delle aspettative.

    Al netto di qualche società con disponibilità illimitata o quasi, tutto il campionato deve fare i conti con la necessità di non fare il passo più lungo della gamba.