• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Partono i controlli delle caldaie tra esigenze di sicurezza e di nuovi mercati per le imprese dei manutentori

    Partono i controlli delle caldaie tra esigenze di sicurezza e di nuovi mercati per le imprese dei manutentori

    La CNA di Reggio Calabria esprime il proprio apprezzamento per l’attività di controllo degli impianti termici intrapresa da Svi.Pro.Re. SpA, autorità di verifica delle caldaie su tutto il territorio della Città Metropolitana, Comune di Reggio escluso. Da tempo la CNA aveva richiesto ai massimi dirigenti della Società una forte azione di informazione e di controllo. La campagna di informazione, tra l’altro già avviata, per ricordare a tutti i soggetti che hanno installato generatori di calore che la manutenzione della caldaia è un obbligo di legge. E soprattutto per ribadire come la manutenzione sia un atto necessario per fare vivere in sicurezza il proprio nucleo familiare e per migliorare l’efficienza energetica e quindi i consumi delle loro caldaie. Accanto ai problemi di sicurezza nelle abitazioni c’è un altrettanto aspetto legato all’abusivismo. È prevedibile che, in base ai numeri forniti da Svi.Pro.Re, circa 40.000 utenze sono irregolari, migliaia di manutenzioni sono fatte illegalmente da soggetti che non hanno nessuna qualifica e che non compresi nell’ elenco delle imprese abilitate tenuto dalla società. Bene, quindi, l’iniziativa dell’Amministratore unico di Svi.Pro.re Dott. Serafino Nucera, che già ha prodotto qualche centinaio di controlli recuperando al mercato legale decine di impianti termici. Legalità significa anche far acquisire alle imprese regolari nuove e importanti fette di mercato. Controlli che devono continuare, interessando possibilmente non solo quei soggetti che da pochi mesi non hanno rinnovato la manutenzione, ma soprattutto quelli cha da anni hanno deciso di restare nella illegalità.

    Mario Mammola

    Presidente CNA Impianti