• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Depuratore Catanzaro, avviati gli interventi di manutenzione straordinaria

    Depuratore Catanzaro, avviati gli interventi di manutenzione straordinaria

    Sono stati avviati gli interventi urgenti di manutenzione straordinaria nel depuratore di località Verghello.
    I lavori, che prevedono un costo complessivo di 436mila 500 euro, sono stati condivisi da Comune, Regione e soggetto gestore dell’impianto sulla base di un programma di intervento redatto dopo una serie di incontri. Le risorse impiegate sono quelle disponibili con l’Apq Tagiri e la delibera Cipe 60/2012 per la realizzazione del nuovo depuratore.
    Le operazioni urgenti, che – si legge in un comunicato stampa del Comune di Catanzaro – saranno completate entro 30 giorni (per ogni giorno di ritardo l’impresa esecutrice dovrà pagare una pagare una penale di 1.500 euro), riguardano la conversione dell’ossidazione della linea A e la bonifica della linea ex primaria B, la pulizia e la disostruzione ex sedimentatore primario linee A e B, il riefficientamento delle tubazioni e della rete dell’ex sedimentatore primario linea B, l’installazione di un compressore e di un quadro elettrico per i sedimentatori delle due linee, la fornitura e la posa in opera di pompe di carico, dosaggio e allontanamento schiume sulla linea fanghi, l’impianto di deodorizzazione.

    Sono già in corso, e si concluderanno a breve, lo svuotamento della vasca ex sedimentatore primario linea B, i pretrattamenti e lo smaltimento dei fanghi, il rimontaggio della pompa di riciclo fanghi e la pulizia dei sedimentatori delle due linee

    Altri 496.300 euro – è scritto in un comunicato di Palazzo de Nobili – verranno impiegati per una seconda serie di interventi urgenti – da ultimare in 60 giorni – in merito all’attivazione della linea B dell’ex sedimentatore primario in vasca di ossidazione biologica; alla preparazione della linea A ex sedimentatore primario; al completamento della linea dei fanghi. Tutti i lavori dovranno essere ultimati entro il 30 settembre.
    Sempre a settembre si prevede l’avvio della progettazione esecutiva per la realizzazione del nuovo depuratore. Nelle more dell’espletamento delle procedure e dell’affidamento e dell’esecuzione dell’appalto, gli interventi attualmente in esecuzione (e gli altri programmati a medio termine: attivazione linea B in vasca di ossidazione biologica e completamento della linea fanghi) garantiranno la necessaria efficienza depurativa.