• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – Il seminario: Visibilità di genere e linguaggio istituzionale

    Reggio Calabria – Il seminario: Visibilità di genere e linguaggio istituzionale

    Lunedì 6 maggio, dalle ore 11.00 alle ore 14.00, presso l’Aula “Sebastiano Ciccarello”, si terrà il 2° seminario formativo sul tema “VISIBILITÀ DI GENERE E LINGUAGGIO ISTITUZIONALE”.

     

    L’Università Mediterranea, da tempo ha posto una particolare attenzione alle tematiche relative alla Parità di Genere. È attivo infatti il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (in breve CUG), un organismo istituzionalmente previsto per le pubbliche amministrazioni dall’art. 57 del d.lgs. n. 165/2001.

    Un impegno questo della Mediterranea che si intreccia con un percorso europeo, grazie alla partecipazione al progetto europeo GEECCO – acronimo di Gender Equality in EngineeringthroughCommunication and Committment -, un progetto finanziato nell’ambito di Horizon 2020 (Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione, 2014 – 2020) per implementare Piani di Parità di Genere nelle quattro università partner (TechnischeUniversitätWien, Università Mediterranea di Reggio Calabria, PolitechnikaKrakowska e UniversitatPolitècnica de Catalunya-BarcelonaTech).

    In questa ottica, si ritiene importante partire proprio dalle Università quale sede di produzione, trasmissione e divulgazione della conoscenza e dunque modelli di riferimento per la società, in quanto svolgono non solo un ruolo fondamentale nella formazione culturale e civica delle giovani generazioni, ma anche più in generale quale strumento centrale di trasmissione di una cultura che educhi al rispetto dei valori di uguaglianza e contrasti le discriminazioni di ogni forma.

    Partendo da questi presupposti, e riconosciuto l’importante ruolo educativo che l’università svolge a vari livelli, la Mediterranea di Reggio Calabria intende promuovere nei vari ambiti della vita quotidiana della comunità accademica (eventi, testi amministrativi, comunicazioni) un uso della lingua italiana rispettoso di tutte le differenze, trasversale a tutte quella di genere. Allo stesso tempo, assieme all’uso attento del linguaggio promuove l’utilizzo di immagini equilibrate e rappresentative di tutte le diverse componenti che concorrono a formare una comunità accademica libera, aperta e inclusiva.

    Il seminario, è rivolto a tutto il Personale tecnico amministrativo e bibliotecario e rientra nel Piano delle attività formative per il biennio 2019-2020 a cura della Direzione Generale – Ufficio Formazione. La relatrice sarà la professoressa Maria Nadia Postorino, delegata del Rettore per le Pari Opportunità e responsabile scientifica Università Mediterranea delle attività del progetto Gender Equality in EngineeringthroughCommunication and Committement (GEECCO) funded by the European Union – Horizon 2020.

    “Di concerto con il Rettore prof Marcello Zimbone abbiamo ritenuto importante inserire nel programma formativo 2019-2020 il tema del rapporto tra il linguaggio di genere e il linguaggio istituziomnale– ha dichiarato il Direttore Generale prof. Ottavio Amaro – per dare seguito e attuazione concreta alle “Linee Guida per uso del Linguaggio rispettoso delle differenze” approvate dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione della Mediterranea. L’Università nella sua missione di formare nuove generazioni e di trasmettere un sapere capace di migliorare la società in cui viviamo, non può rinunciare ai temi delle pari opportunità e del superamento delle discriminazioni di genere anche nel linguaggio e nella comunicazione”.